Lamborghini e le bellezze del Molise: ecco quali sono state scelte

51

lamborghini molise

Il castello di Venafro, il Teatro Sannitico di Pietrabbondante, l’Abbazia di San Vincenzo al Volturno, le famose sorgenti del Volturno e ancora Termoli e il campo eolico di Capracotta

SANT’AGATA BOLOGNESE – Un grande progetto fotografico che celebra le bellezze dell’Italia, esaltandone le qualità e l’identità competitiva attraverso le sue 20 Regioni. È questo l’obiettivo di Automobili Lamborghini che, con l’iniziativa “With Italy, For Italy – 21 views for a new drive” vuole contribuire attivamente a valorizzare e dare un segnale di impulso al suo Paese in seguito all’emergenza Covid-19.

La Casa di Sant’Agata Bolognese ha convocato venti tra i maggiori talenti della fotografia italiana, chiamati a interpretare l’ethos, l’unicità e l’eccellenza delle 20 Regioni italiane insieme a 20 Lamborghini. Ai 20 artisti selezionati si è aggiunta la Grande Fotografa Letizia Battaglia, a cui è stata affidata una speciale interpretazione della sua città, Palermo. Un viaggio concepito come atto di amore di un’Azienda verso il proprio Paese, nell’intento di far emergere quanto di straordinario custodiscono i suoi territori.

E proprio il Molise è una delle Regioni protagoniste di questo ambizioso progetto che avrà un’eco a livello globale. A interpretarla la fotografa sociale Roselena Ramistella, che a bordo di una Urus gialla ha attraversato alcuni degli angoli più suggestivi della Regione.

Il progetto fotografico di Roselena Ramistella ha toccato alcuni dei posti più suggestivi e ricchi di storia della Regione, con un perfetto mix tra costruzioni antiche ed emozionanti paesaggi naturali. Le location sono state molteplici: il castello di Venafro, il Teatro Sannitico di Pietrabbondante, l’Abbazia di San Vincenzo al Volturno, le famose sorgenti del Volturno e ancora Termoli e il campo eolico di Capracotta, oltre a tantissimi altri luoghi.

Il progetto

In seguito alla fase di selezione e photoshooting dei 21 fotografi realizzati tra giugno e agosto, dall’8 settembre il progetto entra nel vivo con la promozione sui canali di comunicazione e social media della Casa del Toro. Il Molise è la settima Regione ad essere stata scelta per lo sviluppo della campagna, in un tour virtuale che dalle Isole risalirà la Penisola da Sud a Nord concludendosi a novembre.

I modelli utilizzati per il progetto fanno parte della gamma Lamborghini attuale: dall’ultima novità a tecnologia ibrida, la Sián Roadster, fino alla iperprestazionale Aventador SVJ e al Super SUV Urus, passando per l’agile Huracán nelle versioni a trazione integrale e posteriore, coupé e spyder. L’affresco di supersportive colorate e ipertecnologiche sarà completato da alcune vetture storiche della Casa come Miura, Countach e Diablo.

Katia Bassi, Chief Marketing & Communication Officer di Automobili Lamborghini, commenta: “Per noi “With Italy, For Italy” è un progetto di grande valore culturale e sociale. Veniamo da un periodo di emergenza dove l’Italia ha dovuto affrontare una grave crisi e sarà costretta a confrontarsi con sfide importanti. In questo contesto abbiamo sentito una forte responsabilità e deciso di mettere al servizio del Paese la forza del nostro Brand, icona del Made in Italy, e la potenza dei nostri canali di comunicazione, per contribuire attraverso il talento di artisti italiani a valorizzare l’Italia a livello globale. Questo è il nostro atto di amore e gratitudine per il nostro Paese. Un’iniziativa che rappresenta un manifesto di qualità, eccellenza e valore che solo l’Italia riesce a sintetizzare. La responsabilità sociale è parte del nostro modo di fare impresa. Lo abbiamo dimostrato in fase di emergenza quando abbiamo convertito la produzione per realizzare mascherine e visiere protettive e lo facciamo adesso per diffondere quanto di unico e straordinario racchiude l’Italia e di cui andare fieri. E se dovessero nascere altre occasioni, continueremo a farlo”.

Roselena Ramistella, la fotografa che ha curato il progetto per il Molise, afferma: “Il Molise ha una natura sorprendentemente variegata: passi dai boschi, al mare, alle vallate di grano e girasoli fino a spingerti a siti archeologici Italici. Ho visitato e raccontato il territorio nella sua diversità paesaggistica, ho cercato di capire che rapporto avessero i molisani con la natura e la loro terra, soffermandomi sulla parte più giovane della popolazione molisana: gli adolescenti. Questi sono l’energia di una terra che si svuota, bisognerebbe ripartire dai giovani e far sì che abbiano la possibilità di realizzare i loro sogni con una progettualità verso il futuro. In loro ho visto tanta determinazione, romanticismo, voglia di riscatto, sono fortemente convinti che la loro terra possa offrire loro grosse opportunità. Una delle frasi che ho sentito spesso pronunciare da questi ragazzi è stata: “Io voglio restare qui”. E attraverso i miei scatti ho cercato di dare testimonianza alla loro voce e restituire l’immagine di un territorio affascinante, ancora poco valorizzato”.

Biografia Roselena Ramistella – Molise

Roselena Ramistella, classe 1982, è una fotografa siciliana con un background in Scienze Politiche. Al centro delle sue narrazioni fotografiche troviamo problematiche sociali, ritrattistica, ma anche l’interazione tra uomo e mondo naturale. Esplora questi temi con uno sguardo personale e intimo, sempre sperimentando nuove tecniche per creare un proprio stile narrativo e artistico personale. È Ambassador e docente Leica. Il suo lavoro ha ricevuto riconoscimenti nazionali e internazionali: nel 2018 ha vinto il Sony Awards nella categoria Natural world & Wild life e il suo lavoro è stato esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e Europa. Ramistella collabora con magazine e riviste come L’Uomo Vogue, Repubblica, Internazionale, Wordt Vervolgd Amnesty, Io Donna; i suoi lavori sono apparsi su The Guardian, BBC, The Times e British Journal of Photography.