Larino: Eugenio Bennato e Pablo e Pedro in piazza Duomo per la festa di San Pardo

56

LARINO – Dopo il rinvio per maltempo lo scorso 26 maggio, si terrà questa sera (2 giugno) il concerto gratuito di Eugenio Bennato a Larino, in piazza Duomo, per la festa di San Pardo. Il live avrà inizio alle ore 22.30 e sarà preceduto, alle ore 21.30, dallo spettacolo del duo comico ‘Pablo e Pedro’.

Eugenio Bennato sbarcherà a Larino nell’ambito del suo ‘Controcorrente Tour’. L’interesse di questo artista per lo studio e la promozione della musica etnica non è certo cosa nuova: l’artista ha infatti creato il primo e più importante gruppo di ricerca sulla musica popolare dell’Italia del Sud nel 1969, dando vita alla Nuova Compagnia di Canto Popolare (NCCP), che incentiverà negli anni ’70 la formazione di una celebre “Scuola napoletana”.

Con la NCCP Bennato ha registrato 6 Lp e riscontrato grande successo in tournèe che hanno attraversato l’Italia e molti altri paesi, come Francia, Inghilterra, Germania, Iugoslavia, URSS, Argentina etc. Nel 1976 fonda “Musicanova” e inizia un’attività autonoma di compositore con costante riferimento allo stile popolare. Realizza numerosi Lp di successo, fra cui “Brigante se more” (1979). Scrive inoltre decine di colonne sonore per cinema, teatro e balletto classico.

Nel 1999 Bennato avvia invece il movimento “Taranta Power”, che già nell’ardito accostamento linguistico del nome evidenzia la volontà di diffondere sul territorio nazionale e internazionale la taranta al di là di ogni facile folklorismo esteriore e deteriore, che sfrutti e depotenzi l’originaria forza impetuosa della taranta rituale. Essa viene assunta come simbolo di sentieri musicali fortemente mediterranei e ancora inediti, dove è possibile ritrovare le tracce e i sentimenti di una storia millenaria che ingloba e dà nuova linfa al presente nel contatto tra popoli, culture, epoche e tradizioni.

L’intenzione era di riappropriarsi della cultura musicale italiana, proponendola come centro ideale di scambi creativi con i ritmi e gli strumenti di tutti i paesi mediterranei, dal Marocco alla Spagna, dal Libano alla Turchia. “Taranta Power” propone così nuove strade per la promozione della Taranta che sfruttino diverse forme di creatività artistica (musica, cinema, teatro). E tra poche ore Larino si prepara a ballare sulle note “tarantolate” di Eugenio Bennato.