Magnolia Campobasso: quinta uscita precampionato con l’Elite Roma

Sofia Marangoni in entrata

Le capitoline neopromosse in A2. Coach Sabatelli: “Un’amichevole che ci darà ulteriori indicazioni. Fari puntati sulle regole d’attacco e difesa”

CAMPOBASSO – Quinta uscita precampionato per La Molisana Magnolia Campobasso, la seconda (prima però tra le mura amiche) con una pari categoria per le rossoblù che chiuderanno questa settimana con un test sabato a Napoli in casa della Dike di A1. In un insolito martedì agonistico (palla a due alle ore 18 sul parquet di Vazzieri), i #fioridacciaio andranno ad ospitare la neopromossa in A2 Elite Roma che, durante la regular season, le molisane affronteranno alla quarta giornata (andata nell’Urbe) il prossimo 21 ottobre (quello capitolino è tra i pochi team a disputare i propri confronti interni alla domenica) con ritorno in Molise il 9 febbraio del nuovo anno.

ANIMUS PUGNANDI

Dalla loro, le rossoblù arrivano al test match con le romani, forti dei riscontri particolarmente positivi dal punto di vista del gioco (al di là di quelli che sono stati i referti gialli riportati a casa) del torneo quadrangolare ‘Campobasso per lo sport’, laddove di fronte ai due team di A1 affrontati di Battipaglia e Napoli le magnolie hanno dato vita a prove da applausi, creando più di un problema alle battipagliesi da un lato e spaventando, dall’altro, le partenopee, impostesi solo di uno.

«Senz’altro – spiega alla vigilia il coach delle magnolie Mimmo Sabatelli – questo è un test che ci potrà dare ulteriori indicazioni, essendo con una pari categoria. C’è curiosità per capire cosa potremo fare con l’obiettivo di poter contare anche su Giulia Ciavarella (quest’ultima reduce dall’Europe Cup di basket tre contro tre, ndr) così da riuscire ad allungare le rotazioni».

DI GREGORIO AI BOX

In effetti, l’ala piccola delle rossoblù rientrerà nelle prossime ore dalla Romania dove ha preso parte con la nazionale all’Europeo di street basket con l’intento di scendere in campo in questo scrimmage. Sarà ancora ai margini, invece, la guardia Roberta Di Gregorio, alle prese con un lavoro differenziato per restare in forma dopo la lussazione al dito mignolo della mano destra.

«Abbiamo lavorato con tanta serenità – prosegue il tecnico dei #fioridacciaio – anche in virtù di quanto fatto nel quadrangolare, diminuendo un po’ i carichi di lavoro, anche in considerazione del fatto che, man mano, ci avviciniamo alla classica settimana di preparazione di un impegno di campionato».

FOCUS TECNICI E TATTICI

In particolare, da un punto di vista tecnico, le priorità in casa campobassana hanno una declinazione ben definita.

«Sul versante offensivo l’intento è quello di migliorare ulteriormente l’amalgama di un modo di giocare che si è visto pienamente nell’ultimo quarto contro Napoli. In difesa, invece, ci sono da sistemare altri dettagli, cercando di darci delle regole più precise», spiega Sabatelli.

CIAVARELLA DI ‘LEGNO’

Proprio per questo la presenza di Ciavarella, quarta nell’appuntamento di Bucarest con le azzurre del tre contro tre, potrà dare ulteriori riscontri allo staff tecnico campobassano.

«Giulia – aggiunge il coach delle magnolie – ha vissuto un’estate intensa, che le ha aggiunto dei carichi di lavoro non indifferenti. Ora si aggrega definitivamente al nostro roster (durante la preparazione, infatti, l’ala rossoblù ha saltato alcuni giorni per rispondere alle esigenze della Nazionale, ndr), così potremo aggiungere definitivamente la sua rotazione alle altre e combinarla nel progetto complessivo».

SUPPORTER SUGLI SPALTI

Seppur in una giornata infrasettimanale ed in un orario ancora lavorativo, anche in questa circostanza è atteso un importante colpo d’occhio sugli spalti dell’impianto di via Svevo, così com’è stato in occasione del torneo quadrangolare.

«C’è grande curiosità di vedere all’opera questo gruppo – chiosa Sabatelli – e per noi è una grande soddisfazione sapere di poter contare sull’affetto e sulla vicinanza dei nostri tifosi».

Photocredit: Maurizio Silla