Malversazione fondi Ue, quattro denunce: coinvolta un’azienda di acquacoltura a Termoli

34

Guardia di Finanza Reparto Operativo Aeronavale TermoliTERMOLI – Malversazione di fondi comunitari. Con questa accusa quattro persone, amministratori di una ditta di acquacoltura e mitilicoltura, sono state denunciate dagli uomini della Stazione Navale del Reparto aeronavale di Termoli della Guardia di Finanza. I finanzieri hanno condotto una complessa ed articolata attività di indagine riguardante i finanziamenti europei erogati dalla Regione Molise per favorire lo sviluppo e l’occupazione nel settore della pesca.

L’operazione ha verificato la corretta osservanza delle disposizioni contenute nel bando regionale inerente i fondi europei assegnati a un’impresa operante nel comparto dell’acquacoltura e mitilicoltura. In particolare, le indagini hanno riguardato l’iter concessorio delle cospicue somme a fondo perduto assegnate alla ditta operante a Termoli.

La stessa avrebbe dovuto realizzare un capannone destinato a implementare la vendita all’ingresso e trasformazione dei molluschi bivalvi, attività già bene avviata all’interno del porto, utilizzandolo invece come deposito.