Montefalcone nel Sannio, porto di armi atti a offendere: denunciato

19

i carabinieri di termoli

MONTEFALCONE NEL SANNIO (CB) – A conclusione di accertamenti svolti a seguito di un intervento effettuato nel corso di un servizio perlustrativo di controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Montefalcone Sannio, dipendente dalla Compagnia di Termoli, hanno denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un 61enne incensurato del posto, poiché resosi responsabile del reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere.

A seguito di una telefonata giunta alla Centrale Operativa di Termoli durante la quale l’uomo comunicava la propria volontà di suicidarsi, i militari dell’Arma avviavano le immediate ricerche rintracciandolo in Bosco Falcone ove il soggetto, dall’interno della propria autovettura, confermava i propri insani intenti asserendo anche di disporre di armi improprie.

I Carabinieri pertanto, dialogando a lungo col 61enne, riuscivano a farlo desistere da intento suicidario ed affidarlo a personale medico del 118, nel frattempo intervenuto sul posto, che lo trasportava presso l’Ospedale “San Timoteo” di Termoli per un ricovero in Reparto Psichiatrico.

Nell’occasione veniva rinvenuto, all’interno dell’abitacolo dell’autovettura dello stesso, un grosso coltello da cucina, un’accetta ed una roncola che, constatone l’ingiustificato porto, venivano quindi sottoposti a sequestro penale.

I militari al termine degli accertamenti del caso, deferivano il 61enne in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB) in quanto responsabile del reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere.

L’operato dei militari della Stazione Carabinieri di Montefalcone Sannio dimostra ancora una volta la necessità della presenza costante ed oculata dell’Arma dei Carabinieri sul territorio, nonché l’importanza della tempestività e puntualità negli interventi che, nel caso di specie, hanno permesso di evitare che gli eventi potessero ulteriormente degenerare portando a ben più gravi conseguenze.