È morto Luigi, il fratello di Aldo Biscardi: fu senatore della Repubblica

121

LARINO – Lutto a Larino: ieri, 2 giugno, è morto l’ex senatore della Repubblica Luigi Biscardi (ricoprì questa carica fino al 2001). Aveva 91 anni ed era fratello maggiore del celebre giornalista sportivo Aldo Biscardi, inventore del “Processo del lunedì”.

Martedì 4 giugno si terranno a Campobasso i funerali dell’uomo, che era nato a Larino il 13 settembre 1928.

In molti lo ricordano anche come preside del Liceo classico ‘Mario Pagano’ di Campobasso. Dopo le esequie, Luigi Biscardi sarà sepolto al cimitero di Larino dove già riposa il fratello Aldo, venuto a mancare nell’ottobre 2017.

I MESSAGGI DI CORDOGLIO

“Esprimo il mio più sincero cordoglio per la scomparsa del senatore Luigi Biscardi. Uomo di grande spessore culturale e politico lascia non solo nella sua Larino ma in tutta la regione e in tutti noi che lo abbiamo conosciuto, un ricordo vivo del suo carisma e della sua personalità. Il mio personale abbraccio va a tutta la famiglia Biscardi e, in particolare, al figlio Giuseppe affinché il ricordo di suo padre possa essere da guida nella sua vita”.
[il sindaco di Termoli Sbrocca]

“Esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia Biscardi per la scomparsa del senatore Luigi, figura di spessore, che lascia un gran vuoto a Campobasso come nel resto della regione. Luigi Biscardi ci ha rappresentati a Palazzo Madama nel corso della XI, XII e XIII legislatura durante le quali si è occupato di Istruzione e beni culturali, entrando a far parte anche della commissione d’inchiesta sulla mafia e altre associazioni criminali similari. Una mente raffinata la sua, uno storico appassionato e un uomo politico che conosceva bene il suo territorio e le esigenze ad esso legate e che tanto ha fatto per regalare alla nostra terra nuove opportunità di crescita soprattutto per i giovani e per la loro formazione attività che ha portato avanti sin da quando ricopriva il ruolo insegnante e poi di preside del Liceo Classico Mario Pagano. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarne il suo pensiero limpido e come me tanta altra gente lo ricorderà per il suo impegno e per l’amore che nutriva per la sua terra”.
[il sindaco di Campobasso Battista]