Pacchi consegnati nel 2022: il più alto incremento in provincia di Isernia

26

pacco e-commerce

ISERNIA – Con un incremento del 27% rispetto allo scorso anno, la provincia di Isernia è la prima in Italia sui pacchi consegnati da Poste Italiane nei primi undici mesi del 2022. In particolare, negli ultimi tre mesi di rilevazione (settembre-ottobre-novembre), la provincia ha segnato un +43% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Poste Italiane, grazie alla capillarità e all’efficienza della propria rete di distribuzione che in tutta la provincia può contare su un modello di recapito innovativo composto dal Centro di Distribuzione di Isernia, il presidio di distribuzione di Agnone e una flotta di 47 mezzi di cui 24 “hybrid”, garantisce le consegne su tutto il territorio, fino ai centri più piccoli.

Dal 1862 l’Azienda consegna lettere alle famiglie e alle imprese italiane, ma negli ultimi anni è la consegna dei pacchi ad avere un ruolo determinante nel business con numeri importanti: i ricavi da pacchi nel terzo trimestre del 2022 sono cresciuti del 4,5%, anno su anno raggiungendo 328 milioni di euro. Un dato da attribuire principalmente ai maggiori volumi nel comparto B2C, arrivato a 44 milioni di unità, con un incremento del 15,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, commentando i risultati dei primi 9 mesi del 2022 ha ricordato: “Siamo molto orgogliosi dei risultati conseguiti dalla divisione Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione dove, nonostante il difficile contesto di mercato, il recupero dei volumi dei pacchi nel terzo trimestre, unito alla riduzione dei costi, ha contribuito per il terzo trimestre consecutivo ad un risultato operativo positivo”.

Nella provincia di Isernia la rete logistica di Poste Italiane si completa con 23 esercizi aderenti alla rete “Punto Poste”, che consentono di ricevere gli acquisti online o effettuare spedizioni di resi o pacchi in luoghi alternativi all’ufficio postale e al proprio domicilio. Inoltre sul territorio sono presenti 2 locker, i punti self-service con orari di apertura estesi attraverso i quali è possibile anche effettuare il reso dei propri acquisti online. Tutta la rete si è arricchita di nuovi servizi online, come ad esempio, la possibilità di consultare lo stato della spedizione direttamente via Whatsapp.