Presentato Ver – Il Cammino dei Padri: alla scoperta dei Sanniti e natura

41

presentazione verPIETRABBONDANTE – ‘VER – Il Cammino dei Padri’ è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa. Si tratta di un cammino ideato e organizzato dall’Associazione ASD-APS A.N.Te.L Associazione Nazionale per il Tempo Libero, in collaborazione con l’ASD Sentieri Olistici affiliata Federtrek, che ripercorre l’itinerario che le popolazioni sabine percorsero spostandosi dal lago di Cotilia (in provincia di Rieti) in direzione sud e si stanziarono nell’area dell’attuale Molise.

Un gruppo di accompagnatori esperti e di camminatori ripercorrerà dall’8 al 18 luglio, lo stesso viaggio a piedi concludendo il Cammino nel Teatro di Pietrabbondante (Isernia) dove, in via del tutto eccezionale si potrà visitare il sito archeologico oltre l’orario di apertura e si potrà assistere all’evento in collaborazione con Aut Aut Festival curato dalla giornalista Valentina Fauzia e l’autore Nicola Mastronardi.

A presentare il Cammino ieri sono stati gli organizzatori e i rappresentanti delle Istituzioni che hanno reso possibile l’iniziativa e l’evento finale. Il sindaco di Pietrabbondante Antonio Di Pasquo ha ringraziato gli organizzatori per aver ideato questo Cammino che, concludendosi proprio al teatro di Pietrabbondante consente la valorizzazione del sito archeologico.

Anche Leandro Ventura e Federico Bonfanti, rispettivamente direttore ad interim e direttore del Santuario Italico di Pietrabbondante della Direzione Regionale Musei Molise hanno ribadito l’importanza di un cammino storico, naturalistico che ben si sposa con la vocazione turistica del Molise, un turismo lento e basato sulla valorizzazione delle peculiarità del territorio e hanno sottolineato l’importanza della valorizzazione dell’area archeologica di Pietrabbondante per eventi culturali quali quello che concluderà il Cammino dei Padri.

Nicola Mastronardi, scrittore e ideatore del Cammino dei Padri ha ripercorso la storia del popolamento dell’Appennino e dei viaggi della prima età del ferro, tra questi anche quello del popolo Sabino che, quando viveva momenti di particolare difficoltà, si affidava al dio Mamerte e lo faceva offrendogli in sacrificio i nuovi nati fra gli animali (vitelli, agnelli e capretti soprattutto) e consacrando a lui i primogeniti maschi che venivano chiamati Sacrati.

A questi giovani, nel momento in cui raggiungevano la maturità, veniva affidato il futuro del popolo e la sua espansione in nuovi territori.

Dopo una cerimonia sacra partivano al seguito d un condottiero sacerdote e di un animale scelto come simbolo del gruppo.

Il viaggio, che iniziava dal lago di Cotilia (attuale lago di Paterno), avveniva in primavera, da lì il nome di VER SACRUM (Primavera Sacra nella traduzione latina) e terminava lì dove l’animale o il suo simulacro di fosse fermato sotto l’ispirazione dello stesso Mamerte.

In questo modo nacquero molti dei popoli italici che si stanziarono in diverse parti del centro Italia: i Sanniti, i Piceni, Marsi, Peligni etc. Nicola Mastronardi ha anche ricordato che il VER si candida a essere il primo cammino molisano a far parte dell’Atlante dei Cammini istituito dal Mibact.

A spiegare tecnicamente il percorso e le sue tappe è stato Domenico Germano dell’Associazione ASD-APS A.N.Te.L, ideatore e progettista del Cammino dei Padri, un percorso che si snoda su 184 chilometri, 11 tappe e che attraversa 19 borghi, 7 siti archeologici, 2 parchi e 3 riserve. Un cammino che in futuro potrà essere percorso e che porterà i camminatori a scoprire scenari naturali eterogenei ed affascinanti, borghi rimasti intatti nel tempo e siti archeologici che aiuteranno i camminatori a ricostruire un tratto di storia che troppo spesso viene dimenticato.

Il presidente dell’Associazione Sentieri Olistici Ruggero Ruggiero (della quale fanno parte anche gli accompagnatori AEV Cristiano Peroni e Dario Coppola presenti alla conferenza) ha invece parlato dell’aspetto olistico di questo cammino, la possibilità di camminare a passo lento immersi in scenari naturali come quelli che caratterizzano questo percorso unitamente alla possibilità di praticare discipline olistiche come lo yoga e la meditazione regalano ai camminatori un’esperienza di benessere a 360 gradi.

A concludere la conferenza stampa di presentazione è stato il senatore Gaetano Quagliariello che ha espresso il suo entusiasmo per questa iniziativa, ringraziando gli organizzatori per aver ideato e predisposto questo itinerario che attraversa tre regioni (Lazio, Abruzzo e Molise) e sottolineando il suo sostegno per attività di questo genere che sono la reale carta vincente per la promozione del territorio.