Progetto Libriamoci, una ventata di “tenerezza” in Comune a Montenero

8

il lupo fiabaMONTENERO DI BISACCIA – Una parentesi inconsueta, quella vissuta venerdì mattina (18 novembre) dal sindaco Simona Contucci, quando alla porta del suo ufficio situato all’ultimo piano della Casa Comunale hanno bussato alcuni giovani, o meglio, giovanissimi cittadini. Ad arrivare in Comune sono stati infatti i bambini della quarta sezione della Scuola per l’Infanzia Statale di Montenero di Bisaccia, in compagnia dei loro insegnanti Leo Galizia e Barbara Padula.

I fini della visita, svoltasi nell’ambito del progetto Libriamoci, sono stati quelli di far conoscere la figura del Sindaco, di scoprire i luoghi nei quali vengono prese le decisioni utili a migliorare la vita della comunità e, soprattutto, di ascoltare dalla voce della prima cittadina montenerese la lettura di una storia contenuta in un libro scelto per l’occasione.

Dopo la simpatica invasione nell’ufficio del Sindaco, quindi, con tanto di occupazione momentanea dello scranno più importante della Casa Comunale, i bimbi si sono accomodati nella Sala della Giunta, dove Simona Contucci ha letto “Il lupo che voleva fare il capo”, una favola che spiega come l’essere appunto un “capo” non sia poi così agevole e semplice, nel modo in cui molti lo immaginano. Il sindaco ha quindi parlato dell’importanza dell’ascolto, come regola base per poter comprendere al meglio le esigenze dei cittadini e per poter prendere decisioni effettivamente rispondenti alla realtà.

Un’esperienza, quella vissuta ieri, che ha portato in Comune una ventata di tenerezza in un contesto solitamente abituato a un’altra tipologia di confronti. Il sindaco Contucci ha infine ringraziato gli insegnanti e i bambini per la loro visita, facendo inoltre dono di alcune confezioni di pastelli colorati.