“Progetto Rete!”, al via la quinta edizione anche in Molise

seduta di allenamento

Protagonisti saranno gli Sprar di Campobasso, Ripabottoni, Casacalenda e Cerro al Volturno

CAMPOBASSO – Dopo il successo degli ultimi anni, la FIGC ed Eni insieme anche per la quinta edizione del Progetto Rete!, l’iniziativa di carattere sociale rivolta ai ragazzi accolti nei Progetti SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) presenti in tutto il territorio nazionale, per promuovere i processi di inclusione sociale ed interculturale tramite il calcio.

Il Progetto, sviluppato dalla Federazione attraverso il proprio Settore Giovanile e Scolastico e i Coordinamenti Regionali coinvolti, in condivisione con il Ministero dell’Interno, e grazie al supporto di un partner come Eni, mira infatti a favorire comportamenti eticamente corretti utilizzando l’attività sportiva come modello per la società civile, migliorare la comprensione dell’importanza dell’attività fisica e del suo impatto positivo sulla salute e sullo sviluppo sociale e a creare un modello di integrazione tramite l’attivazione di una forte sinergia con le società sportive dei territori interessati.

Sono circa 560 i giovani minori stranieri, accolti in 49 Sprar di 13 diverse regioni italiane, ad aver aderito all’edizione 2018/2019 del progetto, confermando il trend positivo di crescita che in un quinquennio ha coinvolto quasi 2.000 ragazzi.

Il Settore Giovanile e Scolastico della Figc Molise guidato dal Coordinatore Federale dott. Gianfranco Piano anche quest’anno ha confermato la partecipazione a questa importante iniziativa che coinvolge gli Sprar di Campobasso, Ripabottoni, Casacalenda e Cerro al Volturno . Responsabile del Progetto Rete! per il Molise è prof. Gianfranco Mastrogiacomo, mentre i tecnici che svolgeranno le sedute di allenamento settimanali sono il prof. Roberto Barrea, Delegato all’Attività di Base del SGS Molise ed il prof. Massimiliano Matticoli.

Come nelle stagioni precedenti Rete! si articola attraverso una Fase Regionale e successive Fasi Interregionali. La Fase Nazionale, alla quale prenderanno parte le formazioni vincitrici delle cinque tappe territoriali, più una sesta squadra, qualificata attraverso una Fair Play Wild Card, si disputerà, invece, nel CFT di Corticella (Bologna) il 19 e 20 giugno. In occasione dell’ultimo atto del torneo, i giovani atleti avranno inoltre l’opportunità di assistere alla gara valida per la fase finale del Campionato Europeo Under 21 tra Italia e Polonia.