Il nuovo Questore di Campobasso si presenta: “Pronti a fermare la mafia”

93
Mario Caggegi

CAMPOBASSO – “Analizzeremo insieme ai colleghi della Dia gli elementi in loro possesso tutelando il territorio con una attività investigativa preventiva e, qualora fosse necessario, attraverso la repressione dei fenomeni”. Lo ha detto all’ANSA il nuovo Questore di Campobasso, Mario Caggegi, rispondendo ad una domanda sui contenuti della relazione semestrale al Parlamento della Dia che ha individuato nel Basso Molise una presenza di gruppi della malavita organizzata legati a ‘Ndrangheta e Mafia siciliana.

“In Sicilia – ha aggiunto – il radicamento di cosche in lacune zone del territorio era in fase embrionale, e poiché è stato sottovalutato, ha attecchito. Adesso è ancora prematuro esprimersi su fatti del genere in Molise (si è insediato ieri, ndr), ma la Polizia c’è, può fare molto, e stoppare sul nascere queste situazioni. In Sicilia abbiamo assestato colpi duri alla mafia, raggiungendo in alcuni casi significativi risultati, in altri non è stato possibile”.