Riccia, ultimo giorno di scuola: il messaggio di sindaco e amministrazione

32

banchi di scuolaRICCIA – “Un anno scolastico 2019/2020 particolare per tutti i nostri insegnanti e per i nostri alunni immersi nella distanza e nella mancanza del contatto e dello stesso spazio condiviso.
È mancato tutto della scuola: la relazione reciproca che costruisce vita e apprendimento; la ricreazione, lo stare tutti insieme in classe; la complicità e le litigate tra compagni di banco; le gite scolastiche. Tutto sostituito da piattaforme informatiche che, con qualche difficoltà, hanno consentito la relazione e la conoscenza.

Un anno difficile che ci ha fatto comprendere l’importanza della condivisione, della relazione tra pari e con i docenti e tutto il personale scolastico. La didattica infatti è relazione, la didattica è colore, disegno, manipolazione, orientamento, esplorazione, non solo corporea ma anche dell’ambiente, quello dell’aula, della scuola.

Un plauso va ai ragazzi, agli insegnanti e alle famiglie che hanno messo in campo tutta la loro buona volontà, la pazienza e il loro impegno nel portare a termine questo insolito anno scolastico, nell’attesa di poter tornare presto in aula, a fare lezioni e ricreazione tutti assieme, e poter finalmente tornare alla normalità. Nel frattempo il Sindaco e tutta l’amministrazione comunale augurano a tutti buone vacanze”. É questo il messaggio del Sindaco e dell’amministrazione comunale di Riccia in occasione dell’ultimo giorno di scuola.