Riccia, Vaccine day: il commento di sindaco e amministrazione comunale

56

vaccine day 2020

RICCIA – “Oggi è il 27 dicembre, il cosiddetto Vaccine day: è il giorno che aspettavamo da tempo, che non rappresenta certamente la fine di un incubo, poiché la strada è ancora lunga, ma rappresenta un nuovo inizio nella lotta contro il Covid 19. Finalmente abbiamo il vaccino, uno strumento indispensabile contro questo coronavirus che ci permetterà finalmente fra qualche mese di vedere la fine del tunnel” lo si apprende da un nota del Sindaco e dell’amministrazione comunale di Riccia. Si legge ancora.

“Nella prima fase, come ormai sappiamo, la vaccinazione sarà riservata ai professionisti sanitari, al personale sanitario e sociosanitario di ospedali e servizi territoriali e agli ospiti e al personale dei presidi residenziali per anziani. Nel corso dei prossimi mesi più gente sarà vaccinata e più sarà alzata la barriera contro il virus che non sarà così più in condizione di poter circolare liberamente.

È una giornata questa che segna la svolta della lotta al virus, che deriva da un grande lavoro fatto in tutti questi mesi, e che ci dà la speranza di poter uscire il prima possibile da questa pandemia.

Nel frattempo è nostro dovere continuare a rispettare le regole e ad avere comportamenti responsabili, sia per rispetto a coloro che, a causa del virus, hanno perso la vita, e sia per continuare a tutelare la propria salute e la salute pubblica.

Esortiamo tutti ad avere comportamenti attenti e prudenti:

  • ad indossare sempre i dispositivi di sicurezza individuali (mascherina);
  • ad evitare gli assembramenti e mantenere le distanze di sicurezza;
  • non uscire dopo le 22.00;
  • igienizzare frequentemente le mani ed areare spesso i locali.

Per questo Natale il governo italiano, con il decreto legge n.172 del 18 dicembre scorso, ci ha chiesto di fare dei sacrifici, riducendo al minimo le possibilità di incontro e di trascorrere insieme a parenti ed amici queste festività natalizie; sacrifici che noi riccesi stiamo facendo e dobbiamo continuare a fare per non rendere vano quanto fatto finora. Oggi si inizia con il vaccino e la speranza è che presto si possano iniziare a vedere i risultati, ma è fondamentale che ognuno di noi continui a fare la sua parte”.