Rifiuti per Covid positivi a Casacalenda, ecco come fare

31

CASACALENDA – “Questo periodo di Pandemia ci obbliga a rivedere moltissime delle nostre routine. Tra queste c’è la raccolta differenziata che è diventata una attività quotidiana molto semplice. Ma alcune regole, in realtà, sono cambiate. Le persone che sono in quarantena fiduciaria e/o che sono risultate positive al test del Coronavirus, devono conferire, per il solo tempo dell’isolamento domestico, tutto nel secco residuo, dopo aver comunicato – a mezzo posta elettronica o al telefono – a me che hanno necessità di smaltire i rifiuti in questa modalità”. Lo afferma la sindaca di Casacalenda, Sabrina Lallitto.

Perchè è importante fare ciò? “Innanzitutto per la tutela della salute dei ragazzi che si occupano della raccolta differenziata e che, per effettuare questo tipo di smaltimento, devono indossare tute speciali. Inoltre, il secco residuo raccolto presso le abitazioni “segnalate”, subisce un processo diverso di smaltimento: per legge deve essere incenerito onde evitare possibili e involontari ulteriori contagi. Dunque, pure mantenendo il più possibile la privacy degli interessati, dobbiamo tutelare, anche in questa maniera, la nostra comunità”, spiega Lallitto.

I giorni in cui conferire il secco residuo, per chi è in quarantena, verranno comunicati direttamente agli interessati. Info: la.sindaca@comune.casacalenda.cb.it, uffici comunali 0874/841237.