Riprendono i viaggi degli studenti del “Pertini-Montini-Cuoco” in Europa

22

museo picasso

CAMPOBASSO – Il “Pertini – Montini – Cuoco” finalmente riparte. Tornano a visitare l’Europa gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore del capoluogo che tra stage e progetti Erasmus, valigia alla mano, ricominciano a viaggiare. Spagna, Francia e Polonia, dopo la Grecia, le prime tappe che hanno inaugurato una stagione in movimento.

A Barcellona cinque studenti e due docenti della classe 4E del Biotecnologico hanno partecipato ad un interessante meeting nell’ambito del progetto Erasmus+ STEAMFUL, basato sull’utilizzo delle discipline STEAM per analizzare gli scenari attuali e futuri dell’Unione Europea.

Gli studenti Annachiara Florio, Giorgia Giancola, Giulia Mengia, Simone Sorgente e Michele Varriano, accompagnati dalle professoresse Carmela Ialenti e Maria Perrone, hanno interagito efficacemente in lingua inglese su tematiche quali il commercio internazionale e lo sviluppo di app “ad hoc”, mediante l’utilizzo di strumenti didattici innovativi, quali l’Hackathon e il Debate.

In particolare, è stato preso in esame il mondo delle criptovalute e delle DAO (Decentralized Autonomous Organizations), nonché della “shadow economy” negli Stati partner del Progetto: Spagna, Croazia, Estonia e Portogallo.

La visita guidata di Barcellona è avvenuta in modo dinamico e divertente con una caccia al tesoro organizzata dagli studenti della scuola ospitante, l’Istituto Prat. Il prossimo appuntamento del progetto STEAMFUL sarà nella città croata di Osijek.

Dalla Spagna alla Francia. Stage ad Antibes per le classi terze e quarte delle sezioni A e B del Linguistico che nell’ambito del Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento hanno raggiunto la Francia meridionale per frequentare la scuola al mattino e visitare i luoghi nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra nel pomeriggio. Sotto la guida delle docenti Beatrice Caldarola, Silvia Paolo Mascia, Carole Christell Coquin e Luisa Ramacciato gli studenti hanno vissuto un’esperienza ricca di spunti e contenuti. Molto apprezzate le visite di Antibes, Grasse, Cannes, Montecarlo e Nizza. Visita al Museo di Picasso, ospitato nel Castello Grimaldi, e l’opera Le Nomade lungo la banchina di Billionsaires del porto della città che sorge sulla baia degli Angeli. Nell’ultima giornata, per salutare la bellissima cittadina e utilizzare ancora una volta le proprie competenze sul campo gli studenti sono andati nel caratteristico Marchè Provençal ad intervistare i cittadini di Antibes.
Foto ricordo per salutare un luogo magico dove, per dirla con Victor Hugo, “Qui tutto splende, tutto fiorisce, tutto canta”.

Prosegue invece in Polonia il progetto Erasmus+ “Catch the European Sun”, che vede l’Istituto diretto dal Prof. Umberto Di Lallo capofila del partenariato di scuole secondarie superiori di Kolimvari (Grecia), Porto (Portogallo). Poznan (Polonia) e Akhisar (Turchia).

A Poznan, dal 2 al 9 aprile, gli studenti dell’Ipia Montini Francesco Colangelo, Giovanni Carolla, Giuseppe Santone, Gianluca Cipullo e Walter Abiuso della classe 5A, accompagnati dalle docenti Fratangelo Susanna, Rosalina Fraraccio e Nella Iezza, si confrontano sul potenziale delle “energie pulite” nei Paesi partecipanti al progetto incentrato sull’importanza dell’utilizzo delle fonti rinnovabili, delle energie pulite e della salvaguardia ambientale. In questi giorni in Polonia gli studenti molisani sono impegnati presso il Politecnico della città sul fiume Warta, importante centro universitario, nella realizzazione di altoparlanti alimentati ad energia solare.

Prossime tappe della mobilità europea Croazia, Portogallo e Belgio. Nuovi Paesi da visitare, diverse opportunità da cogliere, altre esperienze da vivere appieno. Per arricchire il proprio bagaglio e crescere insieme in una scuola in perenne movimento.