Ripristinata l’aula magna del Mattei e rinnovati i laboratori del Manuppella

15

aula magna mattei

ISERNIA – Prosegue l’attività della Provincia di Isernia di rilancio delle strutture delle scuole superiori. Con l’inizio del nuovo anno scolastico è stata restituita all’ITIS Mattei la funzionalità della bellissima aula magna, chiusa tempo fa per problemi di sicurezza relativi all’impianto antincendio.

“Grazie a un finanziamento ottenuto all’inizio del 2019 sotto la Presidenza Coia e a interventi ulteriori messi in campo con il bilancio della Provincia, sono stati effettuati – ha affermato il presidente Ricci – gli interventi di messa a norma dell’impianto antincendio che hanno consentito di restituire alla scuola questa importante struttura di aggregazione, oltre a laboratori chiusi da tempo.

A breve l’aula magna potrà essere utilizzata anche per incontri a fini non scolastici, in modo da consentire alla città di Isernia e all’intera Provincia di potere tornare a fare affidamento su una struttura bella, sicura e all’avanguardia, tanto più necessaria in tempi in cui la normativa anticovid pone tante difficoltà per reperire gli spazi adeguati per incontri.

Con l’avvio del nuovo anno scolastico entrano in piena funzione anche i laboratori di disegno e di metalli del liceo artistico Manuppella.

In questo caso, gli interventi effettuati, per cui si sono potuti utilizzare i fondi covid, hanno consentito di recuperare e mettere a disposizione degli alunni di questo importante istituto scolastico, riferimento per l’intera Provincia, strutture didattiche essenziali rinnovate e all’avanguardia.

In entrambi i casi si tratta di interventi che abbiamo concordato con le Dirigenti Scolastiche, Sacco e Vitale, che voglio ringraziare per il continuo confronto e supporto che garantiscono nell’interesse delle nostre comunità scolastiche.

Uno speciale ringraziamento va all’ufficio tecnico della Provincia per l’impegno incessante. Nelle prossime settimane – conclude Ricci – ci saranno altre novità, a cui stiamo lavorando in questi giorni, per restituire alle scuole superiori della nostra Provincia ulteriori spazi per lo svolgimento delle attività didattiche, nella logica di un continuo potenziamento dell’offerta formativa su cui siamo impegnati per i nostri ragazzi”.