Sabato 21 ottobre CasaPound organizza punto di raccolta firme per il Reddito Nazionale di Natalità

85

TERMOLI – Sabato 21 ottobre CasaPound sarà presente a Termoli dalle 17 alle 20 con un punto di raccolta firme per la legge che istituisce il Reddito Nazionale di Natalità. “Questo primo appuntamento segna l’arrivo del nostro movimento anche a Termoli” afferma in una nota il responsabile locale del movimento Agostino Di Giacomo.

“Sabato saremo presenti in piazza per raccogliere firme per l’iniziativa di legge popolare per l’istituzione del Reddito nazionale di Natalità, un contributo di 500 euro mensili per ogni bambino figlio di cittadini italiani, per combattere il dramma della denatalità, particolarmente sentito nel nostro Molise, causato dalla totale assenza di politiche strutturali da parte del governo a sostegno delle famiglie”.

“A chi ci pone domande sulle coperture economiche del provvedimento – prosegue Di Giacomo – rispondiamo molto semplicemente che i soldi ci sono già, ma vengono destinati ad altri capitoli di spesa, quali il risanamento dei debiti bancari ed il business dell’accoglienza, autentici buchi neri che hanno divorato miliardi di euro negli ultimi anni. Non si tratta, come afferma qualcuno, di ‘populismo’, ma di semplici calcoli economici: per rispondere a chi ha avanzato la proposta di ripopolare il Molise con gli immigrati, il tutto a spese del contribuente italiano, facciamo presente che con i 1050 euro spesi mensilmente per ciascun richiedente asilo, il più delle volte privo dei requisiti per rimanere su suolo italiano, sarebbe possibile erogare il contributo a due neonati italiani, destinando i restanti 50 euro ad un fondo per interventi strutturali in Africa. L’unica soluzione concreta per contrastare l’invecchiamento e il declino demografico è il sostegno alla natalità degli italiani, ed il Reddito Nazionale di Natalità rappresenta l’unica opzione praticabile”.