Sanità, Magnocavallo lancia l’allarme: “In Molise mancano 600 infermieri”

ospedale Cardarelli
L’ospedale Cardarelli di Campobasso

CAMPOBASSO – Negli ospedali molisani mancano 600 infermieri. A lanciare l’allarme è Mariacristina Magnocavallo, presidente dell’Ordine degli infermieri di Campobasso e Isernia. Una situazione “intollerabile che non garantisce la sicurezza della qualità delle cure prestate e richiede un intervento urgente a tutela dei cittadini”.

Per affrontare la carenza di personale l’Ordine ha chiesto un incontro urgente con il presidente della Regione Molise Donato Toma “sin dal giorno del suo insediamento, ma – dichiara Magnocavallo – la rappresentanza professionale non è stata ancora convocata”. Tra le criticità evidenziate il problema del personale precario, le stabilizzazioni e la mobilità interregionale.

Dall’Ordine professionale, infine, un monito: “Non si può continuare a giocare con i numeri perché alla domanda di salute del cittadino tutto ciò non interessa e, allo stato attuale, l’infermiere, responsabile dell’assistenza, non è in grado di soddisfare nella maniera ottimale i suoi bisogni”.