La storia Luigi “Louis” Conti, tra i ragazzi del “Civilian Conservation Corps”

113

Era molisano, si fece onore anche durante la Seconda Guerra Mondiale. Nacque a Carovilli, in provincia di Isernia, nel 1922

CAROVILLI (IS) – Luigi “Louis” Conti nacqLuigi “Louis” Contiue, l’8 novembre del 1922, a Carovilli, provincia di Isernia, da Sabatino e Lucia Ricchiuti. Luigi, insieme a due fratelli più piccoli Giovanni “John” e Nicola “Nick”, dopo aver navigato, in terza classe, sulla nave “Roma”, giunse negli Stati Uniti il 15 agosto del 1938.

Ad “Ellis Island” li registrarono rispettivamente con queste età: 15 anni Luigi, 13 anni Giovanni e solo 11 anni Nicola il più piccolo. Ora la famiglia si era, finalmente, riunita. Infatti i genitori, assai probabilmente, avevano preferito emigrare, lasciando i ragazzi a Carovilli, in attesa di una maggiore sicurezza economica.

La famiglia Conti si stabilì a Campbell, Contea di Mahoning, in Ohio. La storia di Luigi “Louis” merita, secondo noi, di essere raccontata perché consente di capire come l’America, in quegli anni, seppe offrire una opportunità a tutti. Infatti solo qualche anno prima, dell’arrivo di Luigi, il Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt aveva istituito, inserendolo nel piano “New Deal” creato per combattere la povertà e la disoccupazione, il progetto denominato “Civilian Conservation Corps” (assistenza statale per i giovani statunitensi).

A questo programma già nel 1939 poté aderire il giovane Luigi, oramai per tutti “Louis”, che fu impiegato principalmente nella lotta al depauperamento del patrimonio boschivo statunitense. Questa formazione gli consentì di acquisire personalità, conoscenza della lingua e di inserirsi con sicurezza nella nuova realtà. Luigi “Louis” seppe abilmente cogliere questa grande opportunità. Nel marzo del 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale, per conto della CBI fu inviato in India, Birmania, Cina e poi ancora in India. Questo con il grado di Caporale.

Si fece onore ottenendo numerosi riconoscimenti: “Good Conduct Medal”, “American Campaign Medal” (destinata a militari che aveva onorevolmente servito in teatro di guerra); “World War II Victory Medal” (Medaglia della Vittoria della II Guerra Mondiale); “Asiatic-Pacific Campaign Medal “(Medaglia per la campagna in Asia e nel Pacifico), “Bronze Battle Stars” e l’8 gennaio del 1946 lasciò la divisa ottenendo la “Honorable Discharge”. Subito dopo iniziò a lavorare con la grande azienda produttrice d’acciaio “Youngstown Sheet & Tube – Campbell Woks” in Ohio. Lavorò con questa azienda fino alla sua chiusura. Ebbe due matrimoni ed adottò due ragazzi da una famiglia di Carovilli. É morto nel marzo del 2017.

A cura di Geremia Mancini – Presidente onorario “Ambasciatori della fame”