“Tarabaralla. Il tesoro del bruco Baronessa” in scena al Teatro Savoia

11

il tesoro del bruco baronessa

Felice: “La nostra città sta creando sempre più occasioni, eventi e incontri che hanno come protagonisti i libri e il mondo della lettura”

CAMPOBASSO – Martedì 14 settembre, presso il Teatro Savoia a Campobasso, alle ore 18,30 si terrà lo spettacolo “Tarabaralla. Il tesoro del bruco Baronessa” di Elisabetta Garilli, Garilli Sound Project e Valeria Petrone.

L’evento è organizzato da Carthusia Edizioni e BPER Banca in collaborazione con l’associazione Risguardi.

Lo spettacolo, che prevede la lettura animata e musicata del libro “Tarabaralla. Il tesoro del bruco Baronessa” è raccomandato per bambini tra i 4 e gli 8 anni e la partecipazione è gratuita, basta semplicemente effettuare la prenotazione al seguente link: https://www.liveticket.it/tarabaralla. GREEN PASS obbligatorio per gli adulti accompagnatori.

Al termine dello spettacolo i bambini riceveranno in omaggio una copia del libro; altre copie verranno donate, dalla stessa casa editrice Carthusia, all’asilo nido comunale.

Il libro, scritto da Elisabetta Garilli e illustrato da Valeria Petrone, rientra nella collana “Storie al Quadrato” di Carthusia edizioni, fatta di albi illustrati, con brevi e delicate storie pensate per i più piccoli, e con pagine finali di attività. Una collana che raccoglie storie capaci di parlare di argomenti importanti e difficili con parole leggere.

Il bruco baronessa sogna ali d’oro per volare, ma non ha tesori da barattare. Per realizzare i propri sogni invece l’insetto stecco e il ragno d’acqua hanno messo via un bel “tesoro”. Ma insieme scopriranno che il bene più importante e raro è proprio l’amicizia.

“Tarabaralla. Il tesoro del bruco Baronessa” è un libro pensato per raccontare ai bambini il valore delle cose “ascoltando” le illustrazioni e “vedendo” la musica.

“Il cartellone degli eventi di Settembre in Città è stato progettato con un occhio di riguardo al mondo dell’infanzia e a quelle che sono le iniziative culturali espressamente dedicate ai più piccoli. – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Paola Felice – La scelta di proporre gratuitamente, un testo e una storia letta e raccontata in uno dei luoghi simbolo della nostra città come il Teatro Savoia, ha in sé tutta l’intenzione di porre in evidenza la relazione forte e significativa esistente tra cultura e mondo dell’infanzia. Un connubio che rende completo il percorso di crescita e consapevolezza che ha come protagonisti tutti i bambini e le bambine e che noi, come Amministrazione comunale, grazie al sostegno e alla collaborazione delle associazioni e dei professionisti che con i bambini operano a stretto contatto, vogliamo incentivare anche attraverso questo genere di appuntamenti.

I libri e la lettura, – ha aggiunto Felice – oltre a essere un piacere che possiamo tutti contribuire a far apprezzare alle nuove generazioni con il nostro esempio, possono esprimere un valore formativo riconoscibile e la nostra città sta creando sempre più occasioni, eventi e incontri che hanno come protagonisti i libri e il mondo della lettura, in piena rispondenza di quella qualifica di Città che Legge che Campobasso ha ricevuto dal Centro per il Libro e la Lettura (Cepell)”.