Termoli, nuovi episodi di abbandono illecito di rifiuti

16

rifiuti abbandonati termoliTERMOLI – Nuovi episodi di abbandono illecito di rifiuti, di piccole e grandi dimensioni, sul suolo pubblico cittadino, sia nei pressi dei cestini, sia lungo i cigli stradali, ma anche vicino ai contenitori degli abiti usati, degli oli esausti e dei cassonetti condominiali, in centro come in periferia.

“Gestire correttamente i rifiuti – spiega l’assessore all’Ambiente Rita Colaci – è un impegno che deve riguardare tutti. A fronte di una grande maggioranza di cittadini che si dimostra rispettosa dell’ambiente e della legge, ancora persiste una grande inciviltà, a volte anche di carattere provocatorio, come si evince dai casi di abbandono dell’ultima settimana. Pneumatici sulla passeggiata del lungomare, carrelli poggiati sui cestini sotto le mura del castello e ingombranti esposti in bella vista in piazza Sant’Antonio, dimostrano un atteggiamento di sfida da parte di una minoranza di incivili all’impegno profuso da questa Amministrazione comunale sul fronte ambientale. I rifiuti abbandonati abusivamente sono dei veri e propri reati contro l’ambiente, e come tali vanno trattati: quando si scopre un abbandono abusivo occorre effettuare tutte le verifiche del caso, accertare le responsabilità anche con l’aiuto delle guardie ambientali e della polizia locale, e procedere con la rimozione in sicurezza. Mette ancora più indignazione vedere questi abbandoni sapendo che il ritiro degli ingombranti, dei Raee e degli sfalci da giardino è totalmente gratuito per i cittadini. Coloro che fanno questi abbandoni devono solo vergognarsi, sono cittadini di serie B che non sono degni di vivere in una cittadina meravigliosa come Termoli”.