Termoli, sospesa didattica in presenza fino al 10 febbraio: l’ordinanza

28

banchi scuola

TERMOLI – Il Comune di Termoli comunica che è stata firmata l’ordinanza con la quale il sindaco di Termoli Francesco Roberti ha disposto la sospensione della didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado della città dal primo al 10 febbraio prossimi. Di seguito il testo integrale dell’ordinanza.

ORDINANZA COPIA N. 34 del 30-01-2021

OGGETTO: MISURE URGENTI DI CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO DA COVID-19. SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ DIDATTICA IN PRESENZA IN TUTTE LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DEL COMUNE DI TERMOLI.

IL SINDACO

VISTO l’art. 32 della Costituzione;

VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
VISTO il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, e ss. mm. e ii., recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
VISTO il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
VISTO il decreto-legge 30 luglio 2020, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 25 settembre 2020, n. 124, recante “Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020”;
VISTO il decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, convertito con modificazioni dalla legge 27 novembre 2020, n. 159, recante “Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020”;
VISTO il DPCM del 3 dicembre 2020;
VISTO, da ultimo, il DPCM del 14/01/2021;

CONSIDERATI l’evolversi della situazione epidemiologica ed il verificarsi di casi di positività in varie classi di diversi istituti scolastici di Termoli;

SENTITI i dirigenti scolastici, l’Ufficio Scolastico Regionale e la Direzione U.O.C. di Igiene e Sanità Pubblica dell’ASREM;

VERIFICATA, allo stato, la incompatibilità dello svolgimento dell’attività didattica in presenza con la situazione epidemiologica del Comune di Termoli;

VISTO l’art. 50 del D. Lgs. n. 267/2000 ORDINANZA n. 34 del 30-01-2021 1/3

ORDINA

  • la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado di Termoli dal 01.02.2021 fino al 10.02.2021 incluso;
  • nel periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza potrà essere attivata, a cura delle istituzioni scolastiche, la formazione scolastica mediante il ricorso alla didattica digitale
  • ai dirigenti scolastici è demandata l’organizzazione del personale docente e non docente per ottimizzare al meglio la didattica nel rispetto delle misure di contenimento dei contagi

DISPONE

Ø la pubblicazione del presente provvedimento all’Albo Pretorio online e sul sito istituzionale del Comune di Termoli;

Øla trasmissione del presente provvedimento:

-alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Campobasso;
– alla Presidenza della Regione Molise;
– all’Ufficio Scolastico Regionale di Campobasso;
– ai Dirigenti scolastici degli II.CC. interessati;
– al Comando Polizia Municipale;
– alla Polizia di Stato di Termoli;
– al Comando dei Carabinieri di Termoli;
– alla Guardia di Finanza di Termoli;
-al Dirigente Servizio Istruzione e agli uffici comunali competenti per gli adempimenti consequenziali.

AVVERTE CHE

avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio on line del Comune di Termoli, ovvero, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi, decorrenti sempre dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio.