Tirocinio in presenza all’UniMol per gli studenti dell’Alfano

15

tirocinio unimol

TERMOLI – Durante la mattinata del 16 maggio scorso i ragazzi dell’Alfano, accompagnati dalla prof.ssa Rossana Vaudo, referente di indirizzo, e dal prof. Alessandro Camerino hanno effettuato all’UniMol il tirocinio, finalmente in presenza, a completamento del percorso di Biologia a curvatura biomedica attivato presso il liceo termolese ormai quattro anni fa e giunto al termine della fase di sperimentazione: il Miur dovrebbe istituzionalizzarlo dall’anno prossimo.

Accolti dalla professoressa Antonella Angiolillo e divisi in tre gruppi, i ragazzi hanno partecipato a tre diversi laboratori. In quello di biologia molecolare, dopo un’introduzione teorica, hanno potuto osservare al microscopio campioni di tessuto e colture batteriche. Nell’ambulatorio di medicina sportiva hanno invece assistito all’esecuzione degli esami necessari a rilasciare un certificato medico sportivo per l’attività agonistica, imparando in particolare ad eseguire e interpretare i risultati di un elettrocardiogramma, una prova da sforzo e un’ecografia cardiaca.

Nel laboratorio di infermieristica è stato mostrato loro, utilizzando dei manichini, come effettuare un prelievo di sangue e un tampone orofaringeo e come si esegue la rianimazione cardiopolmonare.

Trasferitisi nella sede dell’ordine dei Medici in via Mazzini a Campobasso, la dottoressa De Vincenzo ha illustrato loro i principali aspetti etici e deontologici della professione medica, evidenziando anche il ruolo dell’ordine professionale ed, insieme al dott. De Gregorio, presidente dell’ordine, e al dott. Simonetti, si è discusso delle criticità rilevate nel percorso di curvatura biomedica e delle prospettive future.

Soddisfazione e gratitudine esprime la prof.ssa Vaudo, testimone privilegiato della sperimentazione del percorso all’Alfano di Termoli, prima scuola nella regione Molise: «L’esperienza di oggi testimonia quanto sia importante non solo la conoscenza degli aspetti teorici, ma anche l’esperienza diretta di quello che significa svolgere una professione sanitaria. Ringraziamo l’ordine dei Medici, nella persona del Presidente De Gregorio e della dott.ssa De Vincenzo, che è la nostra referente e che ha offerto un’ospitalità squisita alla nostra delegazione, e la dott.ssa Angiolillo per la sua grande disponibilità».

La dott.ssa Concetta Rita Niro, dirigente scolastico dell’Alfano, precisa: «In vista della sua istituzionalizzazione, l’auspicio è che la struttura del percorso si possa rivedere già dal prossimo anno, incrementando la collaborazione con l’università e con l’ordine dei Medici, per fare sì che la passione, o anche la semplice curiosità, che motiva i ragazzi a scegliere di intraprendere tale percorso venga alimentata e incentivata».