Tumori: tra gli uomini prevale la prostata, mammella per le donne

35

CAMPOBASSO – I dati che emergono dal Registro dei tumori dicono che ogni anno in Molise muoiono a causa di un tumore mediamente 823 persone. Il rischio di morire per tumore riguarda un uomo su nove (11%) e una donna su quattordici (7%). La diagnosi di tumore dipende dall’età: a partire dai 65 anni i tassi di incidenza superano il valore di un caso ogni 100 abitanti.

Meno di un caso su 100 viene diagnosticato in età infantile o adolescenziale, mentre nell’87% dei casi la diagnosi avviene dopo i 50 anni. Il 37% dei pazienti al momento della diagnosi ha 75 anni ed oltre. Il genere è un altro fattore determinante: tra i 30 ed i 50 anni prevalgono i tumori femminili mentre, a partire dai 60 anni diventano preponderanti quelli maschili. I cinque tumori più frequentemente diagnosticati sono quelli del colon-retto (15% del totale), seguiti dai tumori della mammella, prostata, polmone e vescica: questi cinque tumori rappresentano oltre la metà di tutti i tumori diagnosticati in Molise.

Tuttavia i cinque tumori più frequenti per genere sono profondamente diversi: tra gli uomini prevale il tumore della prostata (19%), seguito dai tumori del colon-retto, vescica, polmone e dai tumori dello stomaco; tra le donne il primo tumore è di gran lunga quello mammario (24%), seguito da quello del colon-retto, utero, tiroide e stomaco. In generale, i tassi di incidenza riscontrati nei residenti in Molise, sono di molto inferiori alla media nazionale, in modo significativo, sia tra i maschi, sia tra le femmine. I tassi sono in linea con quelli del Sud Italia.