Venafro, finanziamento per la struttura sportiva dell’Istituto Giordano

24

banchi scuolaVENAFRO – La Provincia di Isernia ottiene il finanziamento di euro 310.000,00 nell’ambito del bando PNRR del Ministero dell’Istruzione per il potenziamento delle infrastrutture per lo sport a scuola. In particolare, l’Ente aveva presentato tre progetti finalizzati a realizzare ulteriori strutture sportive negli edifici scolastici di Venafro (“Giordano”, sede via Maiella), di Agnone (“D’Agnillo”, sede ITIS-Alberghiero) e di Isernia (“Fermi-Mattei”, sede ITIS).

Il Ministero ha concesso il finanziamento per la candidatura relativa all’Istituto “Giordano” di via Maiella a Venafro. L’intervento finanziato prevede la realizzazione di una pista di salto in lungo, un campo polivalente e due campi da paddle.

L’intervento proposto dalla Provincia di Isernia è l’unico ad essere stato finanziato nella Regione Molise tra quelli proposti dalle Province.  Di seguito le dichiarazioni del Presidente Alfredo Ricci.

«Si tratta di un risultato importante, che riconosce alla Provincia di Isernia mesi di impegno sui bandi PNRR del Ministero dell’Istruzione. Voglio ricordare che già lo scorso mese di maggio alla Provincia è stato concesso il finanziamento di euro 7.310.260,00 per la demolizione e ricostruzione del liceo artistico di Isernia. Per tale intervento nei giorni scorsi
il Ministero, che seguirà questa prima fase relativa allo studio di fattibilità tecnica ed economica, ha già pubblicato il relativo bando, con scadenza prevista al 24 agosto. Ora arriva anche questo altro bel risultato, con la concessione del finanziamento a valere sul bando delle strutture sportive scolastiche, un altro bando insidioso e oltre tutto con poche risorse a disposizione. Gli interventi previsti, una volta realizzati, consentiranno ai nostri alunni, in particolare a quelli degli istituti superiori di Venafro, di avere ulteriori spazi per praticare lo sport a scuola in maniera innovativa, tenuto conto che, tra l’altro, si è scelto di puntare anche sul paddle, che costituisce la grande novità sportiva dell’ultimo periodo.

Ma più in generale gli impianti sportivi delle scuole costituiscono un’occasione di arricchimento e nuove opportunità di socializzazione per i giovani anche negli orari extrascolastici. I risultati che stiamo conseguendo come Provincia con i finanziamenti ottenuti nell’ambito dei vari bandi PNRR per le scuole sono il punto di arrivo di un’attività di programmazione sulle scuole iniziata con forza fin dal momento del mio insediamento a settembre 2019 e portata avanti in sinergia con gli uffici tecnici dell’Ente e i dirigenti scolastici, passando per il periodo dell’emergenza epidemiologica. Puntare sulle scuole significa puntare sui nostri giovani, consentendo loro di esercitare il diritto allo studio in ambiente sicuri e fruibili, contribuendo al loro completo percorso formativo e, così, proiettarli in maniera ancora più decisa nel futuro. Per questo l’impegno per le scuole resta un punto centrale del mio mandato amministrativo alla Provincia e ora, grazie alle risorse del PNRR, si vedono anche maggiori margini per potere incidere in maniera determinante sul miglioramento delle nostre strutture scolastiche».