Venafro, screening volontario con test sierologici: ecco quando

51

covid-19

VENAFRO – Nei prossimi giorni l’Amministrazione Comunale di Venafro organizzerà uno screening volontario sulla popolazione con effettuazione di test sierologici pungi-dito.

Sono state fissate le seguenti date:

– Mercoledì 31 marzo, dalle ore 10 alle ore 13;

– Giovedì 8 aprile, dalle ore 10 alle ore 13;

– Sabato 10 aprile, dalle ore 10 alle ore 13.

In particolare, il 31 saranno effettuati i primi 50 test.

I test saranno eseguiti sul piazzale antistante all’edificio comunale in viale San Nicandro, in modo da rispettare il distanziamento e ogni altra misura di sicurezza, con intervento di personale sanitario idoneo, per cui è stata assicurata la collaborazione della Croce Rossa Italiana.

I destinatari sono cittadini residenti a Venafro che abbiano compiuto il dodicesimo anno di età.

Non possono partecipare:

• soggetti che presentano sintomi riferibili ad infezione da Covid-19

• coloro che sono risultati già positivi negli ultimi 6 mesi

• persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario

• soggetti già sottoposti a vaccinazione

• persone attualmente in malattia

• persone già prenotate e/o in attesa di tampone molecolare presso l’Asrem.

Gli interessati potranno prenotarsi nei giorni precedenti a quelli fissati, telefonando all’Ambito Sociale al numero 0865/906804. I kit dei test sono stati donati al Comune dal CSV Molise di Isernia.

Il supporto operativo sarà garantito dall’Associazione Vigili del Fuoco in congedo-Nucleo Protezione Civile, sez. di Venafro. Vi sarà, inoltre, la collaborazione dell’Associazione Genitori Arcobaleno.

Il Consigliere Comunale delegato alle Politiche Sanitarie e per la Disabilità, Oscar Simeone, che sta seguendo ogni aspetto relativo all’iniziativa, dichiara: «I test sierologici rapidi non individuano il virus, ma sono in grado di identificare la risposta immunitaria dell’organismo al virus, attraverso la produzione degli anticorpi specifici (IgG, IGM). Quindi in una fase così delicata per il controllo dei contagi nella popolazione il test fornisce un dato importante sul numero di persone che, non sapendo di aver contratto la malattia, hanno sviluppato anticorpi essendo stati positivi asintomatici o paucisintomatici».

Si tratta di un’ulteriore iniziativa che l’Amministrazione mette a disposizione dei cittadini per limitare e prevenire i rischi connessi alla diffusione del contagio.

Voglio ringraziare tutti coloro che stanno collaborando alla riuscita dello screening, dal CSV Molise che ha donato i kit sierologici, allo staff dell’Ambito Sociale, alla Croce Rossa Italiana, che garantirà il supporto sanitario, all’Associazione Vigili del Fuoco in congedo-Nucleo Protezione Civile per l’instancabile e prezioso lavoro operativo, all’Associazione Genitori Arcobaleno, per l’impegno e la collaborazione che ci darà.