“Vivere con cura” a Campobasso per parlare di ambiente e convivialità

43

vivere con cura 2020

Al via dal prossimo 21 febbraio si svolgerà fino al mese di maggio negli spazi della BiblioMediaTeca Comunale

CAMPOBASSO – Si è tenuta nella Sala Mancini di Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione di “Vivere con cura”, l’iniziativa organizzata dal Comune di Campobasso che partirà ufficialmente il 21 febbraio e si protrarrà fino al mese di maggio. Presenti per l’occasione, oltre al sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, l’assessore all’Ambiente, Simone Cretella, l’assessore alla Cultura, Paola Felice, e il presidente della Commissione Ambiente, Evelina D’Alessandro.

Diversi gli appuntamenti inseriti nel calendario della manifestazione che si svolgerà negli spazi della BiblioMediaTeca Comunale a via Roma. Si parte venerdì 21 febbraio, alle ore 18.00, con il primo incontro dedicato alla foresta terapia, ai bonsai e ai “patriarchi verdi”, con interventi di Michele Tanno, Antonio D’Andrea e del Molise Bonsai Club. Due le date previste, invece, per il mese di marzo, ovvero il 6, con “Alla scoperta della rosa canina più presentazione del libro La pecora che miagola perde il boccone”, a cura di Antonio D’Andrea e Yvonne Vergara, e il 20, con ”L’economia circolare e l’arte del riuso. L’esperienza di Rigiocattolo, Donatella Di Lallo, Paolo Emilio Greco.”

Il 3 aprile si parlerà di saponi, detersivi e cure naturali per il corpo e per l’anima. Laboratorio pratico di saponificazione naturale a cura di Daniela Martino.

Il 17 aprile “Viaggio nella tavola ecosostenibile, con le esperienze di Cooperativa Hayet, Fermenti Liberi, Alessandro Paolo”.

Il ciclo di incontri si concluderà il 10 maggio, con la Festa della Convivialità in Villa De Capoa a Campobasso.

“Coniugare le tematiche ambientali a esperienze pratiche realizzate sul nostro territorio è il punto di forza di questa rassegna ideata dall’assessorato all’Ambiente e da quello alla Cultura – ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina – La divulgazione di buone pratiche in tema di economia circolare, riuso, alimentazione sostenibile e quant’altro verrà trattato negli incontri che da qui a maggio si susseguiranno in BiblioMediaTeca Comunale, permetterà di approfondire la conoscenza delle azioni che associazioni e singoli praticano fruttuosamente nella nostra città per ridefinire in modo naturale il vivere quotidiano”.

“Si tratta di un calendario di eventi che siamo riusciti a concretizzare con il supporto di tanti, a dimostrazione della forte attenzione riservata sia all’ascolto delle proposte che ci giungono quotidianamente come Amministrazione e sia della volontà di espandere il più possibile l’orizzonte delle iniziative culturali nella nostra città. – ha detto l’assessore alla Cultura, Paola Felice – Poter condividere percorsi programmatici e interdisciplinari tra diversi settori come accaduto per la realizzazione di Vivere con cura, è un modello operativo che seguiamo da inizio mandato e che ci sta permettendo di realizzare iniziative in grado di richiamare fasce d’interesse molto variegate”.

“Con Vivere con cura, diamo il via ad un ciclo di incontri attraverso i quali parleremo di temi che stanno sicuramente molto a cuore alla nostra Amministrazione e che aprono inoltre un focus su stili di vita resilienti e decrescenti. – ha specificato l’assessore all’Ambiente, Simone Cretella – Parleremo di riduzione dei rifiuti, riuso e riciclo in tutte le sue forme, anche artistiche, senza tralasciare di affronterà, con un approccio corretto, anche l’alimentazione soffermandoci sulle dinamiche della filiera tipica delle di produzione bio e di quelle a km 0. Cercheremo di proporre e dare voce ad un approccio integrato alla natura con la conoscenza dei boschi, degli alberi, delle essenze autoctone. Sarà l’occasione oltre che per ascoltare esperienze e testimonianze, anche per momenti di esposizione e degustazione. L’interesse che già ha suscitato questo calendario, ci spingerà di sicuro a programmare edizioni cicliche, magari stagionali”.

“Vivere con cura è un’esperienza davvero diversa per la nostra città, in linea con il nostro programma politico che prevede di sviluppare il consumo consapevole e sostenibile, la cittadinanza attiva, l’educazione civica ed ambientale. – ha dichiarato il presidente della Commissione Cultura, Evelina D’Alessandro – Le nostre azioni possono incidere in modo concreto e sempre più determinante sulla qualità della nostra vita e dei rapporti di cittadinanza che intrecciamo, è per questo che iniziative simili a Vivere con cura verranno ampliate per essere diffuse e riproposte al maggior numero di persone possibili nel corso dei prossimi mesi”.