Volley, esordio dell’Europea 92 in Abruzzo contro l’Altino

Francesco Montemurro allenatoreISERNIA – Prende il via in questo fine settimana il campionato nazionale di pallavolo di serie B/1. Per l’Europea 92, iscritta per il secondo anno consecutivo dopo la tranquilla salvezza della passata stagione, l’impegno è in programma domenica, in Abruzzo, sul campo dell’Altino, in provincia di Chieti (inizio ore 18.00, arbitri Antonella Verrascina di Roma e Laura De Vittoris di Frosinone).

Dopo più di un mese di preparazione e alla vigilia dell’esordio, il punto della situazione sullo stato di forma della squadra pentra, molto rinnovata rispetto allo scorso torneo, è affidato a coach Francesco Montemurro, per il quarto anno di fila sulla panchina dell’Europea 92.

“La nostra situazione, soprattutto fisica, non è al cento per cento, ma è normale che sia così in questo periodo dell’anno, altrimenti si rischia di arrivare a metà campionato a terra. Bisogna dire – spiega l’allenatore – che la condizione fisica attuale risente anche di qualche problemino accusato dalle ragazze durante il mese di settembre con alcuni infortuni che hanno rallentato la preparazione. Però rispetto allo scorso mese va molto meglio e piano piano, con il lavoro costante in palestra, riusciremo ad arrivare alla situazione ottimale. Di certo, con un buon numero di ragazze nuove, ci vuole un po’ più di pazienza per la parte tecnica e tattica. In ogni caso posso essere moderatamente contento per quanto visto nelle amichevoli, anche se la squadra ha ancora ampi margini di miglioramento”.

Da sempre, ad ogni inizio di stagione il tecnico materano, al momento del raduno, a chi gli chiede dove vuol arrivare, dichiara “dobbiamo vincerle tutte” che, più che un obiettivo, è uno sprone alle sue atlete a scendere in campo per dare sempre il massimo. Ma dove può arrivare davvero quest’anno l’Europea 92?

“Noi vogliamo cominciare nel migliore dei modi e sono convinto che possiamo fare di più rispetto al passato. Siamo consapevoli dei nostri pregi, come dei nostri difetti, che possiamo superare con la massima dedizione al lavoro. Ci manca ancora un elemento al centro, ma con la società stiamo lavorando per trovare questa terza centrale che prima o poi arriverà per permetterci un lavoro migliore in allenamento, ma anche alternative valide in gara. E poi speriamo di portare sempre più gente al palazzetto, cercando di regalare uno spettacolo di pallavolo di buon livello, ma al tempo stesso provando a sfruttare la spinta che i nostri tifosi sanno darci, anche fuori casa. Per quanto riguarda il campionato – aggiunge Montemurro – sarà da valutare nelle prime giornate, con Montella, Aprilia, Santa Teresa e Maglie che sembrano avere sestetti di caratura, anche se come al solito sarà il campo a sciogliere i dubbi”.

Infine uno sguardo all’impegno della prima giornata dell’Europea 92 Isernia.

“Mi fa piacere cominciare fuori casa, in modo da non avere l’assillo del risultato a tutti i costi e la pressione dell’esordio casalingo. Affrontiamo una neo-promossa – conclude l’allenatore – che comunque è una buona squadra. Però, se giochiamo ad alto livello come siamo in grado di fare, possiamo fare risultato”.