Apertura della Festa del Tartufo a San Pietro Avellana 2022

116
toma e de caprio tartufi
Toma e De Caprio tartufi – Foto Regione Molise

SAN PIETRO AVELLANA – Entusiasmo, curiosità e sapori inconfondibili oggi all’apertura della XXXIII Fiera del Tartufo nero a San Pietro Avellana. È una comunità che, con il sostegno della Regione, celebra il suo patrimonio più prezioso, preservando la biodiversità e valorizzandola attraverso stand, spettacoli, convegni e una gara cinotartuficola che si terrà domani.

Ospiti del sindaco Simona De Caprio, presenti per la Regione, il Presidente Donato Toma e gli assessori Quintino Pallante, Filomena Calenda e Vincenzo Niro. La Festa, nella sua declinazione artistica e musicale, è finanziata dal bando regionale ‘Turismo é Cultura’

Presenti da ieri stand di produttori di tartufo e di prodotti tipici. I visitatori possono trovare tartufi freschi di varie pezzature raccolti dai cavatori molisani, piatti a base di tartufo, creme con il tartufo, salumi, formaggi e tante altre specialità.

La Fiera è un’ottima occasione per conoscere e visitare il bellissimo borgo di San Pietro Avellana e le sue attrazioni museali, il Museo dell’Alto Molise (con sezioni dedicate agli usi, ai costumi, ai mestieri antichi, all’archeologia e Autunno ’43 sulla seconda guerra mondiale), che svela interessanti scenari ed oggetti del mondo dei Sanniti, oltre ad un percorso nella storia e cultura locale del ‘900, con ambienti perfettamente ricostruiti; il Museo del Tartufo con un percorso multisensoriale ed interattivo, e il ‘prezioso’ Lavatoio comunale, davvero sorprendente.