Dal borgo marinaro di Termoli a San Martino in Pensilis su Linea Verde

77

Nella puntata di domenica 6 marzo in onda su Rai Uno alle 12.20 si parlerà di allevatori, appassionati della corsa “carrese” e di gustose preparazioni

linea verde moliseTERMOLI – Linea Verde continua, anche questa settimana, a esplorare il territorio italiano, proponendoci nuovi itinerari alla ricerca di bellezza e tradizioni enograstronomiche. La puntata del 6 marzo si snoderà tra Termoli in Provincia di Campobasso e Carpino in provincia di Foggia, lungo la dorsale adriatica, sul tracciato degli antichi tratturi dei transumanti.

Beppe Convertini e Peppone come di consueto racconteranno le storie di agricoltori, cuochi, allevatori, pescatori e artigiani che hanno scelto di valorizzare la terra in cui sono nati, la sua storia e le sue risorse.

Dall’antico e suggestivo borgo marinaro di Termoli la puntata si snoderà attraverso San Martino in Pensilis, dove incontreremo allevatori e appassionati della corsa “carrese” e gustose preparazioni come la “pampanella”, speziato e prelibato arrosto di maiale. Sul versante foggiano, dopo una tappa Chieuti, a Carpino incontreremo i famosi “cantori”, eredi della grande tradizione folk della tarantella garganica, per poi spostarci verso le lagune di Varano e Lesina, dove conosceremo allevatori di ostriche e chef interpreti dei piatti storici, nello straordinario contesto naturalistico di questa zona della Puglia.

A Rignano garganico appuntamento imperdibile con le razze autoctone come la vacca podolica e la capra garganica per assaggiare gli straordinari prodotti ricavati dal loro latte, come il caciocavallo. Infine, nell’agro di Foce Varano, la storia di un giovane pastore e, per chiudere in allegria, una festa al ritmo delle vecchie tarante…

Linea Verde è un programma di Camillo Scoyni e di Giuseppe Bosin, Andrea Caterini, Dario Di Gennaro, Lucia Gramazio, Carola Ortuso, Yari Selvetella, Nicola Sisto, Marco Zampetti. Regia di Daniele Carminati, Pier Luigi Siena. Produttore esecutivo Federica Giancola