Coronavirus Riccia, dati 7 novembre: nuovi casi, messaggio del sindaco

75

Coronavirus

RICCIA – “Cari riccesi, nella giornata odierna sono stati accertati altri 4 casi di positività al Covid 19, pertanto il numero totale dei casi a Riccia è pari a 45. A tutti loro il nostro abbraccio e un sincero augurio di buona guarigione.

Risulta invece guarito un altro nostro concittadino che era risultato positivo al coronavirus nel mese scorso (i guariti attualmente sono n. 3). A lui e alla sua famiglia esprimiamo la nostra gioia per aver superato questo brutto momento.

Riguardo la situazione delle nostre scuole che, con ordinanza sindacale n. 68 del 29 ottobre scorso, sono state chiuse a seguito dell’accertata positività al Covid-19 di alcuni bambini della scuola primaria e della scuola secondaria di I° grado, essendo ormai trascorsi 10 giorni ed essendo venuti meno i presupposti per la chiusura (come da ultimo DPCM), le stesse, d’accordo con la Dirigenza scolastica, saranno riaperte dal prossimo lunedì 9 novembre.

Nello specifico, con ordinanza sindacale n. 69 di oggi 7 novembre 2020, saranno riaperte: la scuola dell’infanzia statale, la scuola primaria e la scuola secondaria di I° grado dell’Istituto Omnicomprensivo Statale del Fortore sede di Riccia, ad eccezione di due classi della scuola media inferiore, i cui alunni sono ancora sottoposti a quarantena, e 4 classi della scuola primaria i cui bambini sono ancora sottoposti a quarantena e devono effettuare i tamponi. Saranno riaperti altresì la scuola dell’infanzia paritaria “Costanza di Chiaromonte”, i servizi per la prima infanzia (micronido e sezioni primavera) e la scuola di Musica comunale “P. Mignogna”.

Le scuole saranno riaperte in sicurezza e nel rispetto delle normative anticovid; tutti i locali saranno sanificati nella giornata di domani. Resta comunque intesa la fondamentale importanza del rispetto delle regole da parte di tutti, alunni, personale scolastico e genitori, per la corretta e continuativa prosecuzione dell’attività scolastica. Ricordiamo che è obbligatorio indossare la mascherina anche per i minori dai 6 anni in su; mantenere le distanze di sicurezza; igienizzare frequentemente le mani; areare gli ambienti; evitare gli assembramenti rispettando gli ingressi e le uscite a scaglioni.

Le suddette regole valgono anche al di fuori del contesto scolastico per cui ci auguriamo che tutti continuiamo a mostrare senso di responsabilità. Ricordiamo alle famiglie che sono tenute a comunicare qualsiasi sintomo riconducibile a SARS-CoV-2 al referente COVID della scuola o al proprio medico di base. Invitiamo tutti alla massima collaborazione” è questo il messaggio del Sindaco e l’Amministrazione comunale di Riccia alla cittadinanza.