Covid, il Comune di Campobasso chiede adeguato flusso informativo

55

Campobasso municipio

Gravina: “sono tornato a richiedere un adeguato supporto informativo che colmi le lacune già specificate e consenta di poter adottare i provvedimenti sindacali che la situazione contingente richiede”

CAMPOBASSO – Lunedì 4 gennaio, il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha inviato una nuova nota alla direzione dell’ASREM, facendo seguito a quella del 7 dicembre 2020 con la quale si chiedeva supporto informativo circa l’andamento epidemiologico, in applicazione dell’art. 1, comma 3, dell’Ordinanza regionale n. 51 del 7.12.2020, nota peraltro rimasta priva di riscontro, per ribadire alcune criticità già evidenziate in precedenza ma per le quali, ad oggi, non si sono ottenute risposte.

“Come noto, il flusso informativo tra l’ASREM e l’Amministrazione Comunale di Campobasso ha subito un lento e progressivo deterioramento circa la qualità dei dati e la precisione degli stessi – ha dichiarato Gravina – sebbene l’Ordinanza regionale n. 51 del 7.12.2020 avesse rimarcato l’indispensabilità di monitorare l’andamento epidemiologico al fine di valutare ed adottare opportune decisioni.

Purtroppo, però, – ha aggiunto il sindaco – non è seguito alcun riscontro alla richiesta da me formulata lo scorso 7 dicembre ed a peggiorare la situazione si è aggiunto il fatto che l’Amministrazione regionale ha interrotto le comunicazioni sull’andamento epidemiologico in città, aggravando così, ulteriormente, la carenza di informazioni in nostro possesso. Allo stato, infatti, non è possibile comprendere quale sia il numero totale dei positivi e la situazione complessiva delle persone in isolamento.

Avendo già manifestato alla Presidenza della regione la necessità di avere aggiornamenti costanti della situazione, – ha detto in conclusione il sindaco – con la nota inviata ieri all’ASREM, sono tornato a richiedere un adeguato supporto informativo che colmi le lacune già specificate e consenta di poter adottare i provvedimenti sindacali che la situazione contingente richiede”.