Del Giudice su difficoltà della filiera lattiero-casearia in tempo di Covid19

54

TERMOLI – Il settore del latte fresco è in sofferenza per la chiusura di bar, locali, ristoranti e l’intero comparto “Horeca” mentre mantengono in questo periodo di emergenza sanitaria i formaggi freschi, tra cui le mozzarelle. Va molto bene, invece, la vendita di prodotti a lunga conservazione a partire dal latte, burro e prodotti affini.

La conferma arriva dall’azienda lattiero-casearia di Termoli Del Giudice, impegnata in prima linea nelle regioni del centro sud Italia, a rifornire con puntualità e responsabilità, i punti vendita aperti di Molise, Abruzzo e Puglia. Gli agenti dell’impresa con sede a Termoli, nonostante l’emergenza in corso, utilizzando tutti i dispositivi di sicurezza, sono riusciti a effettuare le consegne di alimenti, soprattutto quelli più richiesti.

L’emergenza coronavirus sta modificando le abitudini indirizzando le famiglie su prodotti a lunga scadenza penalizzando il fresco. “Ci stiamo adoperando in questa situazione di grave emergenza sanitaria per far arrivare alle famiglie, sulle tavole, una vasta varietà di alimenti freschi e a lunga conservazione in base alle richieste – ha fatto sapere la famiglia Del Giudice – mettendo in atto tutti i protocolli di sicurezza che attuiamo anche durante i periodi di normalità”. Lo si apprende da una nota ANSA.