Eventi in Molise di oggi, 25 marzo 2021: Dantedì e altri appuntamenti online

30

libro

É l’occasione per ricordare il genio di Dante; nel 2021 il Dantedì cade in occasione del 700° anno della morte del Sommo Poeta

REGIONE – Giovedì 25 marzo 2021 nuova giornata di eventi in Molise, andiamo a vedere i principali e quelli dei prossimi giorni nella rubrica di Molisenews24.it. Nella prima parte parleremo degli appuntamenti principali del giorno quindi un’anticipazione di quelli dei prossimi giorni. Il Molise é in zona arancione: ancora chiusi musei e spazi culturali, vietati eventi in presenza, ci sono però tanti appuntamenti a cui accedere direttamente da casa con un semplice click e in totale sicurezza. Come di consueto, ecco gli eventi online che abbiamo selezionato per voi. Prima però, oggi, vogliamo segnalarvi quelli extra organizzati in occasione del Dantedì.

DANTEDI’

Il 25 marzo è il Dantedì, la Giornata Nazionale dedicata a Dante Alighieri. La data è quella che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia. Come predisposto dal ministero della Cultura, è l’occasione per ricordare in tutta Italia e nel mondo il genio di Dante, con tante iniziative, anche on line, organizzate dalle scuole, dagli studenti e dalle istituzioni culturali. Quest’anno il Dantedì ha una valenza simbolica ancora maggiore, perché cade in occasione del 700° anno della morte del Sommo Poeta. L’evento clou é alle 19.15 su Rai Uno quando, in diretta dal Salone dei Corazzieri al Quirinale, lla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha definito Dante “una lezione di coerenza per tutti”, e del Ministro della Cultura, Dario Franceschini, Roberto Benigni legge un Canto della Divina Commedia. Prevista, inoltre, la presenza del gruppo di musica antica Al Qantarah. Tra le altre iniziative segnaliamo che per l’occasione, nella Sala Consiliare del comune di Avezzano, l’attore Corrado Oddi reciterà “Un Canto e una Rima”; V Canto dell’Inferno e “Guido, i’ vorrei”. L’evento sarà pubblicato in diretta Facebook alle ore 11.15 sulla pagina ufficiale del Comune. Alle 18 la Compagnia Stabile del Molise porterà in scena in streaming Aspre e selvagge – Le mille voci di Dante: recitazione collettiva del primo canto dell’Inferno di Dante Alighieri con gli allievi-attori della Scuola di Recitazione della Compagnia Stabile del Molise. Il video sarà riprodotto on line su Facebook, Instagram e Youtube con diretta streaming sulle pagine e i canali social della Compagnia Stabile del Molise. Alle 18 sui canali social del Circolo dei lettori si terrà l’incontro “Le donne di Dante”,  con Natascia Tonelli, docente di Letteratura Italiana all’Università di Siena e componente del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del settecentenario dantesco 1321-2021, e lo scrittore Paolo Di Paolo, autore di “La Divina Commedia raccontata ai bambini.  L’omaggio al Sommo Poeta si chiuderà in terza serata con il documentario Dante e il potere con una lezione del professor Alessandro Barbero dal Complesso monumentale di Santa Croce, a Firenze: si parlerà del rapporto tra Dante e il potere, con una particolare attenzione alla grande passione del poeta per la politica.

GLI ALTRI EVENTI ONLINE

Hai mai parlato con un’opera d’arte? Un appuntamento unico per scoprire e approfondire le opere della mostra True Fictions. Fotografia visionaria dagli anni ’70 ad oggi, la prima retrospettiva mai realizzata in Italia sul fenomeno della staged photography. Faccia a Faccia è un’esperienza immersiva, che consente di entrare in relazione con l’opera d’arte. Chi partecipa, accompagnato per mano dall’operatore, verrà pian piano portato fin dentro l’opera e in relazione con essa, avrà quindi l’occasione di scoprirla attraverso il proprio punto di vista e apportavi, magari, nuovo senso e nuova bellezza. L’attività sarà in modalità virtuale, in diretta su Zoom a partite dalle ore 18. Costo: 2 euro. Per partecipare, scegliere la data e acquistare il biglietto corrispondente su https://www.palazzomagnani.it/event/faccia-a-faccia/.

Alle 17 sulla pagina Facebook di Libraccio si parlerà di Peanuts, una delle strisce più importanti della storia dei fumetti. Creati da Charles M. Schulz nel 1950, divennero in breve un successo clamoroso in tutto il mondo grazie, soprattutto, alla profondità nascosta dietro la loro apparentemente innocua semplicità. I protagonisti, Charlie Brown, Linus, Lucy, Sally, Snoopy e tutto il resto della banda, sono entrati nelle vite di tutti noi, diventando icone e fonti di ispirazione per molti. In questo libro alcuni tra i più importanti scrittori e fumettisti raccontano il loro rapporto con il capolavoro di Schulz indagandone i significati e le emozioni, in una raccolta di contributi vari, curiosi e interessanti. Perché riflettere sui Peanuts significa riflettere sul senso della vita, sul nostro stare al mondo, sulle difficoltà e sulle nevrosi della nostra società.

Una mappa letteraria che celebra il corpo in tutte le sue forme e un tributo alla bellezza non convenzionale scritto nella forma di un viaggio poetico, politico ed erotico alla scoperta di ciò che siamo veramente. L’incontro sarà con Andrés Neuman, a partire da “Anatomia sensibile” sarà alle ore 21; interverrà Daria Bignardi. Un’occasione per scoprire un libro che racconta come vediamo noi stessi e come ci guardiamo attraverso gli occhi degli altri, proponendo un ideale estetico dissacrante e inclusivo che mira a scardinare i pregiudizi di genere e sull’apparenza. Appuntamento alle ore 21 sui canali social del Circolo dei lettori.

Serena Dandini presenterà il suo libro “La vasca del Führer” in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Università eCampus, alle ore 18.30. In dialogo con Cataldo Calabretta. «È possibile per una donna rimanere “un genio libero” e “uno spirito dell’aria” senza pagare nessuna conseguenza?».

Michela Murgia illustrerà, invece, il suo libro Stai zitta in diretta streaming sulla pagina Facebook della libreria Tuba Bazar, alle ore 19. In dialogo con Maddalena Vianello. “Di tutte le cose che le donne possono fare nel mondo, parlare è ancora considerata la più sovversiva. Se si è donna, in Italia si muore anche di linguaggio. È una morte civile, ma non per questo fa meno male. È con le parole che ci fanno sparire dai luoghi pubblici, dalle professioni, dai dibattiti e dalle notizie, ma di parole ingiuste si muore anche nella vita quotidiana, dove il pregiudizio che passa per il linguaggio uccide la nostra possibilità di essere pienamente noi stesse. Per ogni dislivello di diritti che le donne subiscono a causa del maschilismo esiste un impianto verbale che lo sostiene e lo giustifica. Accade ogni volta che rifiutano di chiamarvi avvocata, sindaca o architetta perché altrimenti «dovremmo dire anche farmacisto». Succede quando fate un bel lavoro, ma vi chiedono prima se siete mamma. Quando siete le uniche di cui non si pronuncia mai il cognome, se non con un articolo determinativo davanti. Quando si mettono a spiegarvi qualcosa che sapete già perfettamente, quando vi dicono di calmarvi, di farvi una risata, di smetterla di spaventare gli uomini con le vostre opinioni, di sorridere piuttosto, e soprattutto di star zitta”.

Alle 20.30 e 20.45 (a seconda della prenotazione) andrà in scena La Locandiera di Goldoni- Questo brillantissimo capolavoro goldoniano, andato in scena al teatro Sant’Angelo di Venezia il 26 dicembre 1752, narra l’avventura di Mirandolina, serva e padrona al tempo stesso di una locanda fiorentina. Mirandolina è un’ottima locandiera; oggi la definiremmo una capace donna-manager. Intorno a lei personaggi spassosissimi: il Conte parvenu e spendaccione; il Marchese spocchioso visionario d’una antica ricchezza e d’una presente, inutile nobiltà; il Cavaliere misogino ma più di ogni altro ingenuo e Fabrizio, sinceramente innamorato. Per partecipare, acquistare il biglietto collegandosi al link: https://www.anyticket.it/anyticketprod/Default.aspx. Verranno successivamente forniti via mail link e password per la visione all’indirizzo fornito al momento dell’acquisto del biglietto

PROSSIMI EVENTI

Venerdì 26 marzo alle 17 e alle 20 si terrà un Laboratorio di educazione ambientale: per informazioni e prenotazioni si invita a contattare i numeri 348. 5921343 e 328.8266387. Ricordiamo che entro la fine del mese ripartiranno i corsi dell’iniziativa “Croci@ati e Trinit@ri live social – La storia a casa tua“, dedicati alle creazioni rinascimentali in cuoio, alla calligrafia e scrittura antica, al trucco ed acconciature del Cinquecento, alla creazione di gioielli antichi e alle tecniche pittoriche del Rinascimento. I corsi si attiveranno non appena verrà raggiunto il numero minimo di iscritti e si svolgeranno interamente online con esercitazioni pratiche da casa. Per  maggiori informazioni scrivere un messaggio sullapagina Facebook dell’Associazione pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni Storiche Molisane (https://www.facebook.com/crociatietrinitari/posts/4206166699395873) o via WhatsApp al numero +39 347 536 8695.