Festa della Repubblica, il commento del sindaco di Venafro

39

2 giugno venafroVENAFRO – “Ieri mattina, 2 giugno 2020, quale Presidente della Provincia, ho presenziato alla cerimonia organizzata dalla Prefettura al Monumento ai Caduti a Isernia in piazza Tedeschi. Una cerimonia sobria, “veloce”, senza il consueto cerimoniale, ma parimenti significativa e sentita.

Ho chiesto a Nicardo Rodi di partecipare con la sua splendida tromba, ad accompagnare con le note del silenzio il momento solenne degli onori ai Caduti. Voglio ringraziarlo per l’orgoglio che ancora una volta Nicandro ha dato alla nostra Città e alla nostra Provincia. Ha contribuito, pur nelle restrizioni del periodo, a rendere la cerimonia suggestiva e coinvolgente come sempre e forse anche più del solito.

È questa la Festa di tutti gli Italiani, il giorno in cui maggiormente è avvertito il senso di appartenenza alla Nazione e di unità tra i cittadini. E lo è stato tanto più oggi, in cui un pensiero speciale è andato alle vittime del Covid-19, ai tanti concittadini che oggi sono in difficoltà economica, al nuovo inizio che attende il nostro Paese. Onore all’Italia!”. Lo ha affermato Alfredo Ricci, sindaco di Venafro, in occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno 2020.

Foto tratta dal profilo Facebook del sindaco di Venafro, Alfredo Ricci.