Figli del Toro “incontra” Detfri e Amica: l’8 agosto a Pietrabbondante

55

presentazione figli del toro 8 agosto 2020

In occasione della presentazione del prequel di Viteliu, la Direzione Regionale Musei Molise ha eccezionalmente autorizzato la visione al pubblico del “Tegolone”del I secolo a.C. da cui l’autore agnonese ha tratto parte della storia del suo secondo romanzo storico

PIETRABBONDANTE – Un evento culturale per una opportunità da non perdere. Sabato 8 agosto a Pietrabbondante, in occasione della presentazione di “Figli del Toro” il nuovo romanzo storico di Nicola Mastronardi, il Guerriero Sannita di piazza Vittorio Veneto potrà assistere ad un avvenimento dall’alto valore storico e culturale.

Su richiesta dell’Amministrazione comunale, la Direzione regionale Musei Molise (MiBACT) ha infatti autorizzato invia del tutto eccezionale l’esposizione al pubblico di un pezzo unico dell’archeologia sannita. Si tratta del “Tegolone”del primo secolo a.C., con iscrizione bilingue in lingua osca e latina, appartenente alla copertura del tempio maggiore del Santuario italico di Pietrabbondante sulla quale due ragazze, una romana ed una sannita, impressero le impronte dei propri calzari e firmando la terracotta con una frase scritta ognuna nella propria lingua.

Un atto compiuto poco prima dello scoppio della più cruenta fra le guerre combattute fra il mondo romano e quello italico: la Guerra Sociale del 91 a.C. che è lo sfondo storico della seconda fatica letteraria di Mastronardi. Scoperta negli anni Settanta dal prof. Adriano La Regina, che ne tradusse le iscrizioni, la grande tegola è entrata a pieno titolo nella narrazione di “Figli del Toro” insieme alla storia delle due ragazze i cui destini furono divisi dal terribile avvenimento bellico di pochi anni dopo.

Sarà lo stesso Adriano La Regina a raccontare al pubblico la storia del prezioso ritrovamento e il significato della iscrizione bilingue.

“Letteratura e archeologia si incontrano a Pietrabbondante – dichiara il sindaco Antonio Di Pasquo – in un connubio proficuo a testimonianza della grande storia che si svolse in questi territori oltre duemila anni fa; storia sulla quale costruire, ora più di sempre un pezzo del nostro futuro”.

L’appuntamento – al quale interverranno la responsabile della Direzione Regionale Musei Molise Maria Giulia Picchione e il direttore pro-tempore del Santuario italico di Pietrabbondante Federico Bonfanti – è dunque per sabato 8 Agosto a partire dalle ore 18.00 in piazza Vittorio Veneto a Pietrabbondante.