Guglionesi, maltrattamenti in famiglia o conviventi: arrestato 28enne

25

i carabinieri di termoli

GUGLIONESI – I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Guglionesi (CB) hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione a carico di un 28enne censurato di origine tunisina, responsabile dei reati di maltrattamenti contro familiari o conviventi e lesioni personali aggravate, commessi in Perugia tra il 20 dicembre 2016 ed il 28 gennaio 2019.

All’epoca dei fatti le indagini, svolte inizialmente dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Perugia, avevano permesso di individuare l’uomo quale autore dei reati per cui si procede, raccogliendo importanti elementi di prova a suo carico. L’attività investigativa aveva infatti consentito di accertare che al tempo l’uomo aveva tenuto gravi condotte delittuose in danno della sua allora compagna convivente.

Proprio per i fatti in questione, ravvisandosi i suddetti reati previsti e puniti dagli articoli 572, 582, 583 e 582 del Codice penale, il 28enne era stato dapprima deferito, quindi arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari presso una comunità della provincia di Campobasso, infine condannato a più di 4 anni di reclusione con sentenza definitiva emessa dall’Autorità Giudiziaria del capoluogo umbro, da cui è scaturito l’attuale provvedimento eseguito dall’Arma.

L’uomo pertanto, previa notifica ed esecuzione del provvedimento, è stato tradotto presso la casa circondariale di Larino (CB) per ivi espiare, in regime detentivo carcerario la pena.

I Carabinieri continuano a porre sempre la massima attenzione verso i reati di maggior allarme sociale ed in particolare di quelli in danno delle cosiddette “fasce deboli” che purtroppo, in diverse occasioni, non vengono denunciati per via delle condizioni di percepita impotenza, amplificate peraltro – come nel caso di specie – dalla convivenza tra l’autore dei reati e la stessa vittima.