#IoDicoNo, il Molisetour fa tappa a Isernia e nell’alto Volturno

iodiconoISERNIA – Il Movimento 5 Stelle si mette in viaggio per far conoscere i mille motivi per cui dire NO alla riforma costituzionale e votare NO al referendum del 4 dicembre. In 50 giorni, saranno raggiunte 40 tappe in tutte le zone della regione per spiegare la riforma nelle piazze e sotto casa dei Cittadini.

Il prossimo fine settimana sarà la volta di Isernia e di alcuni centri dell’Alto Volturno. Più precisamente il calendario sarà il seguente: sabato mattina ad Isernia (in Piazza Celestino V), sabato pomeriggio a Rocchetta a Volturno (in piazza San Domenico), domenica mattina a Monteroduni (in piazza Monumento) ed infine domenica pomeriggio a Colli a Volturno (in Piazza Municipio).

La Costituzione può essere modificata, ma non come vuole fare il governo. Di certo non va stravolta. Ma per parlare di un argomento tanto importante e per capire le trappole e i trabocchetti del progetto di riforma che voteremo a dicembre c’è bisogno di guardarsi negli occhi, di parlarsi senza filtri.

Da questa necessità è nata l’idea di un viaggio che il Movimento 5 Stelle Molise ha già iniziato dalla scorsa settimana e che condurrà i portavoce in Consiglio regionale, Patrizia Manzo e Antonio Federico, nel cuore di tantissimi centri molisani: ad Isernia, in particolare, sarà presente anche Mino Bottiglieri, consigliere comunale del M5S.

Come di consueto, il M5S sarà nelle piazze con banchetti, agorà, incontri e materiale informativo per difendere le fondamenta della nostra storia recente e per far capire che il referendum costituzionale minaccia il diritto a decidere di tutti i cittadini.

È chiaro che la riuscita dell’evento dipende dall’aiuto di tutti. Per questo facciamo appello a quanti vorranno darci una mano supportando l’iniziativa in qualsiasi modo. Il MoliseTour #IoDicoNo è in totale autofinanziamento e non è una battaglia di una parte politica, ma è un modo per spiegare alla gente gli aspetti di una riforma che sembra piacere solo a chi l’ha scritta.

Capire perché votare No al referendum, comprendere che la riforma non azzera i costi della politica, non cancella il Senato, non semplifica l’iter legislativo, non garantisce potere decisionale ai cittadini, è molto importante. Il MoVimento 5 Stelle lo ha chiarito durante l’incontro in Molise con il presidente emerito della Corte costituzionale, Giovanni Maria Flick e continuerà a farlo in tutti gli altri incontri che sono in programma nelle prossime settimane con altre personalità del campo politico e giuridico.

Con l’occasione segnaliamo sin da ora l’evento che si svolgerà il 1° novembre presso la Sala Consiliare del Comune di Isernia, durante il quale interverrà un ospite d’eccezione: il Prof. Paolo Maddalena, vicepresidente emerito della Corte Costituzionale.

Nel frattenpo il MoVimento 5 Stelle spiegherà il suo No alla riforma recandosi direttamente nelle piazze per parlare ai Cittadini in maniera schietta, diretta, sincera. Perchè un cittadino informato è sempre un buon cittadino.