Isernia, emergenza neve: I Carabinieri alla ribalta della cronaca nazionale

129

Sulla rivista “Il Carabiniere” è stato messo in risalto l’impegno nell’assistenza e nel soccorso alla popolazione

rivista Il CarabiniereISERNIA – Nel corso della fase critica dell’emergenza neve che ha colpito gran parte della provincia di Isernia, in particolare i comuni dell’alto Molise, i Carabinieri hanno eseguito numerose operazioni di assistenza, soccorso e salvataggio di cittadini, trovatisi in situazioni di grave disagio e in alcuni casi anche di pericolo.

Il primo soccorso a sette autovetture rimaste isolate, con a bordo venti persone, di cui tre bambini; la consegna di generi di prima necessità presso due case di riposo per anziani; il recapito di generi alimentari e di farmaci presso numerose abitazioni rimaste isolate; il soccorso e l’accompagnamento in Ospedale di tre persone anziane impossibilitate a muoversi, per sottoporsi a dialisi; l’accompagnamento di alcuni allevatori per consentirgli di somministrare il foraggio agli animali rimasti isolati all’interno delle stalle; il soccorso ad una famiglia, due adulti e tre bambini, rimasti intossicati da monossido di carbonio per il malfunzionamento di una caldaia, e trasporto in Ospedale per le cure del caso. Innumerevoli anche gli interventi di assistenza ad automobilisti rimasti in panne con i propri veicoli.

In tutti i casi, è stato provvidenziale l’impiego del “gatto delle nevi” in dotazione alla Stazioni di Capracotta e Agnone. Le situazioni più critiche si sono verificate proprio nel Comune di Capracotta, situato a circa 1500 metri di altitudine, che detiene il record mondiale raggiunto nel 2015 per la caduta di 256 centimetri di neve nell’arco di sedici ore, battendo il primato che risaliva al 1921 in Colorado (USA).

Gli eventi, che hanno visto ancora una volta protagonista l’Arma isernina, sono stati trattati nell’ultimo numero della rivista mensile “Il Carabiniere”, balzando così agli onori della cronaca nazionale. La rivista “Il Carabiniere” è un periodico mensile a diffusione nazionale, con circa 42.000 copie della versione cartacea, distribuite attraverso un servizio di abbonamento, è divenuta famosissima nel corso degli anni.

DAL 1872

La rivista nasce nel 1872, e nei primi decenni della sua vita subisce varie sospensioni di esercizio concomitanti con eventi bellici. Dal 1° gennaio 1948, tuttavia, è pubblicata ininterrottamente, con regolarità. La pubblicazione da sempre vanta la collaborazione di personalità di spicco del giornalismo e della vita pubblica in genere. Fra gli altri, si ricordano: Indro Montanelli, Mario Cervi, Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Arrigo Petacco, Sergio Zavoli, Luciano De Crescenzo, Giobbe Covatta, Piero Ostellino, Roberto Gervaso, Paolo Crepet ed altri ancora. Dal 2007 è indetto il concorso “Carabinieri in Giallo”, che premia racconti polizieschi ambientati nella “benemerita”. Ogni anno vengono assegnate borse di studio in favore dei più meritevoli tra i figli degli abbonati. La rivista, che si occupa con taglio divulgativo, di attualità, società, cultura e intrattenimento, può essere consultata anche attraverso il sito web: www.carabinieri.it/internet/editoria/carabiniere.