Isernia, esonero del canone unico patrimoniale fino al 30 giugno

38
linda dall'olio
assessore Linda Dall’Olio – Foto Comune di Isernia

ISERNIA – Nell’odierna seduta di giunta, l’amministrazione comunale di Isernia, con apposito atto deliberativo, ha ulteriormente prorogato, fino al 30 giugno prossimo, l’esonero del pagamento del CUP (canone unico patrimoniale) per le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione di suolo pubblico per la somministrazione di alimenti e bevande. In argomento, si evidenzia che c’era già stata una precedente e analoga proroga, fissata al 31 dicembre 2020.

«Viste le numerose richieste di dehors pervenute al Servizio Suap – hanno dichiarato il sindaco Giacomo d’Apollonio e l’assessore alle attività produttive Linda Dall’Olio – e considerato che le attività di somministrazione possono riaprire con distribuzione all’aperto di cibi e bevande, la giunta comunale, in applicazione d’uno specifico articolo del Decreto Sostegni e per agevolare la ripresa di un settore fortemente colpito dalla crisi economica causata dalla pandemia, ha deliberato la proroga, fino al 30 giugno 2021, dell’esonero dal pagamento dell’ex Tosap, che dal primo gennaio scorso è stata sostituita dal Canone Unico Patrimoniale».

Nella menzionata deliberazione, la giunta comunale isernina ha altresì precisato che i titolari di pubblici esercizi già in possesso dell’autorizzazione concernente l’uso di superficie pubblica per dehors, tavoli e sedie, valida fino allo scorso 31 dicembre, sono automaticamente esonerati dal pagamento del Canone Unico Patrimoniale fino alla nuova data del 30 giugno 2021, senza la presentazione di domanda di proroga, salvo che non vi sia la necessità di inoltrare comunicazione e planimetria relative ad eventuali modifiche circa la tipologia di occupazione.

Il sindaco d’Apollonio e l’assessore Dall’Olio ricordano, altresì, che restano in vigore tutte le norme, gli adempimenti e le prescrizioni di carattere igienico-sanitario a carico dei gestori delle attività in argomento; regole che devono essere osservate con particolare attenzione, stante il perdurare dell’emergenza legata al covid-19.