Isernia, smascherato e denunciato truffatore di origini napoletane

arrestato truffatore a IserniaDall’inizio dell’anno nel contrasto ad ogni forma di criminalità sono 14 gli arresti e 230 le persone denunciate

ISERNIA – Un pregiudicato, 50enne di Napoli, è stato denunciato dai Carabinieri per truffa aggravata ai danni del titolare di un’attività commerciale della provincia di Isernia. L’uomo, fingendosi funzionario della Lottomatica, con artifizi e raggiri, ha chiesto al proprietario di effettuare alcune operazioni sul terminale, accedendo nel software dell’attività commerciale ed effettuando illecitamente ricariche su alcune card in suo possesso, per un totale complessivo di circa quattromila euro.

I militari, intervenuti su segnalazione della vittima, hanno in poche ore smascherato il truffatore, identificandolo tramite alcune foto segnaletiche ed esaminando i tracciati delle card utilizzate.

Dall’inizio di quest’anno, le attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, si sono concentrate proprio su tutti quei fenomeni di criminalità e di illegalità che maggiormente allarmano la popolazione locale, dalle truffe ai furti, dalle rapine alla ricettazione, dalla contraffazione all’abusivismo commerciale, dalle estorsioni ai reati di falso, dalla detenzione e porto illegale di armi allo spaccio di sostanze stupefacenti, dai reati contro l’ambiente a quelli contro la salute pubblica, dall’abusivismo edilizio alle violazioni della normativa in materia di infortuni sul lavoro, dai reati contro la pubblica amministrazione a quelli in materia di immigrazione clandestina, fino ad arrivare anche al pericoloso fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti e ai reati in materia di sicurezza stradale.

14 in tutto le persone arrestate, 25 quelle sottoposte a misure di prevenzione, 230 le persone denunciate in stato di libertà, 10.000 quelle identificate e 7.000 i veicoli controllati. Inoltre, sono state sottoposte a sequestro oltre 200 dosi di sostanze stupefacenti, 6 armi da fuoco, 3 armi bianche, oltre 120 munizioni, e recuperata refurtiva per un valore complessivo di oltre 100.000,00 euro. Ben 400 le violazioni contestate in materia di sicurezza stradale.