Isernia, spaccio di sostanze stupefacenti: denunciato un 25enne

90

foto arrestoISERNIA – Carabinieri in azione questa mattina all’alba tra Isernia e comuni limitrofi. Una persona è stata arrestata per violazione alla misura cautelare cui era sottoposto, una denunciata per spaccio di sostanze stupefacenti ed una per guida in stato di ebbrezza alcolica.

MANCATO RISPETTO DELLE MISURE CAUTELARI

I militari della Stazione di Isernia, hanno arrestato un 40enne di Sant’Agapito il quale era sottoposto alla misura cautelare di presentazione giornaliera in caserma a seguito di reati di minaccia aggravata, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, commessi alcuni mesi orsono. L’uomo fu fermato dai Carabinieri presso il centro commerciale “Melograni” di Montaquila, poiché la barista che gestisce il locale all’interno della struttura, notandolo già ubriaco, gli negava la somministrazione di ulteriori bevande alcoliche, tra l’altro pretese senza pagare.

L’uomo prima tentava di aggredire la donna e poi si scagliava contro le suppellettili del locale provocando ingenti danni. Nel frattempo il 40enne oltre a non ottemperare alle prescrizioni della misura cautelare cui era sottoposto, si è reso protagonista di altri reati contro la persona ed il patrimonio, per i quali nella mattinata odierna è scattato l’ordine di arresto. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato sottoposto ai domiciliari.

UN ARRESTO PER DROGA

Ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno invece denunciato un 25enne del posto per spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato trovato in possesso di numerose dosi di hashish, di un bilancino di precisione e di materiale per confezionare le dosi. Sia la droga che il bilancino con il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro.

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Infine sempre ad Isernia i militari del N.O.R. hanno denunciato un 30enne del luogo, sorpreso alla guida della propria auto completamente ubriaco, mettendo così in grave pericolo l’incolumità degli altri utenti della strada. Dagli accertamenti eseguiti, il tasso alcolemico superava di oltre tre volte il limite previsto dalla normativa vigente. Nei suoi confronti è scattata una denuncia per guida in stato di ebrezza alcolica, il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo.