IV° Creative Living Lab, successo per “La Morgia. Bottega dei Talenti”

23

creative living labPIETRACATELLA – Il prestigioso avviso pubblico “Creative Living Lab” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, premia l’idea progettuale presentata dal Circolo Legambiente “Fortore Occhito” insieme al Comune di Pietracatella, l’Associazione culturale “Creuza de ma” e “MuSE a.p.s.”. Il progetto di rigenerazione urbana è stata una delle 29 proposte selezionate fra le oltre 150 candidate da tutta Italia.

Il progetto “La Morgia. Bottega di Talenti” ha risposto a tutti gli obiettivi strategici previsti dalla quarta edizione dell’avviso “Creative Living Lab”: realizzare spazi per svolgere attività che possano contribuire a trasformare la dimensione urbana e sostenere la creatività contemporanea; favorire il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di rigenerazione urbana finalizzati a migliorare la qualità delle dinamiche sociali, culturali ed economiche nei territori di riferimento; sperimentare e diffondere metodologie innovative e inclusive capaci di sviluppare il senso di identità e di appartenenza ai luoghi; implementare la produzione di nuove opere, site-specific, in grado di attivare e valorizzare i luoghi di progetto.

L’obiettivo generale è la rigenerazione urbana condivisa di luoghi periferici per la realizzazione di un progetto innovativo di qualità in ambito culturale e creativo, orientato al riuso di spazi sottoutilizzati e di zone verdi non curate. Con l’aiuto di qualificati mediatori culturali come l’Associazione MuSE a.p.s, si realizzeranno quattro micro-interventi di trasformazione pensati per quattro luoghi pubblici da rigenerare:
Piazzetta Rossa – Foro teatrale e cinematografico;
Osservatorio – Laboratorio sul paesaggio;
Neviera – Laboratorio del divertimento;
Area Verde – Aula verde polifunzionale;
che diventeranno lo spazio ideale per la progettazione in cui sviluppare i talenti e accrescere i valori identitari.

Per Federica D’Amico, presidente del Circolo Legambiente “Fortore Occhito” (capofila del progetto) “si tratta di un importante contributo che favorirà il rinnovamento, la riqualificazione urbana e la valorizzazione degli spazi che andranno ad arricchire l’offerta culturale e sociale di Pietracatella. In una prospettiva di sussidiarietà orizzontale, la proposta punta a realizzare micro-interventi di riqualificazione dei paesaggi quotidiani attraverso la condivisione delle conoscenze e la generazione creativa di idee, lungo un continuum in cui si intrecciano cultura, creatività, autocostruzione dello spazio urbano e sostenibilità ambientale”.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato – dichiara il Sindaco di Pietracatella Antonio Tomassone – che concentra sul territorio tante piccole azioni di riqualificazione urbana affidandole alla creatività. Un progetto che saprà sicuramente coinvolgere i residenti rendendoli parte attiva di un intervento di valorizzazione del contesto urbano in continuità con i percorsi di partecipazione promossi dall’amministrazione”.

Protagonisti degli interventi di progettazione e rigenerazione condivisa saranno i giovani della Generazione Z che avranno il compito di riprogettare gli spazi pubblici secondo la pratica del riuso e con un linguaggio green, con il supporto di specialisti, tecnici e mediatori culturali da un lato e dall’altro con la collettività composta dalle associazioni locali, adulti e anziani. Alla comunità dei giovani sarà affidato il compito di ricreare gli spazi pensandoli e adattandoli alle loro esigenze ma in armonia con la tradizione del luogo e con i suggerimenti forniti dal resto della comunità.