Jelsi, sostegno pagamento utente e/o canone abitazione: ecco l’avviso

25

jelsi

JELSI – Il Comune di Jelsi ha emanato l’avviso pubblico che ha come tema l’ammissione alla misura straordinaria regionale di sostegno al pagamento delle utenze e/o del canone di localizzazione dell’abitazione di residenza.

Dalle ore 12,00, del giorno 08.06.2020 e fino al giorno 30.06.2020  i nuclei familiari colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID-19, possono presentare richiesta per beneficiare di contributi economici “una tantum” per il sostegno al pagamento di utenze e/o di canone di locazione dell’abitazione di residenza, di cui alla misura regionale sopra indicata emanata dalla Regione Molise, limitatamente alle utenze ed ai canoni scaduti e/o in scadenza nei mesi di marzo, aprile o maggio (sono esclusi, quindi i canoni comunali e dello IACP, i cui pagamenti, come è noto, sono stati rinviati a giugno 2020:  ovviamente gli inquilini locatari di immobili di Edilizia Residenziale Pubblica comunali e IACP – se in possesso dei requisiti previsti dal presente avviso – possono presentare istanza per il contributo relativo alle utenze gas, luce, telefonia).

L’Amministrazione comunale si riserva, tuttavia, d’intesa con la Regione Molise – in relazione all’evoluzione dell’emergenza COVID-19; all’entità delle risorse che dovessero residuare dall’applicazione della presente misura e/o ad eventuali risorse regionali o nazionali aggiuntive – di dare prosecuzione alle previsioni del presente Avviso anche per utenze e canoni che verranno a scadere da giugno 2020 in poi.

Andiamo a vedere i dettagli dell’avviso da chi può farne richiesta ai requisiti fino al link per chi volesse leggere il documento integrale.

Chi può fare richiesta

Possono fare richiesta i cittadini, in possesso dei requisiti di cui al successivo articolo, che versano in stato di disagio economico – anche se non già in carico ai servizi sociali – e che, per cause riconducibili all’emergenza COVID-19, siano impossibilitati a procedere al pagamento delle utenze e del canone di locazione dell’abitazione di residenza.

Beneficiari della misura, secondo la previsione della Regione Molise, sono i nuclei familiari in notevole difficoltà economica, per cui non sarà possibile presentare più di una istanza per ciascun nucleo familiare residente. É richiesta la residenza nel Comune di Jelsi all’atto della presentazione dell’istanza.

Requisiti di accesso e criteri di valutazione

Possono presentare istanza i cittadini:

  • residenti presso il Comune di Jelsi ;
  • per i cittadini non appartenenti all’Unione Europea, è richiesto il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità;
  • titolarità di un regolare contratto di locazione ad uso abitativo – regolarmente registrato all’Agenzia dell’Entrate, riferito all’alloggio in cui hanno la residenza (e per il pagamento delle cui utenze si chiede di accedere al contributo);
  • valore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), in corso di validità, calcolato ai sensi del DPCM n.159/2013 e ss.mm.ii., non superiore a €.15.000,00 (euro quindicimila/00).
  • appartenenti a nuclei familiari che, a causa dell’emergenza sanitaria, si trovino in una condizione di precarietà economica momentanea determinata dall’essere:
  • soggetti inoccupati o disoccupati che:
    • NON percepiscano alcun reddito
    • NON fruiscano di nessuna delle misure pubbliche a sostegno del reddito, di seguito elencate:
      • cassa integrazione;
      • indennità di disoccupazione;
      • reddito di inclusione;
      • reddito di cittadinanza;
      • altro;
  • nuclei familiari in una o più delle seguenti condizioni:
    • in cui sono presenti minori;
    • nuclei familiari numerosi (con più di 4 componenti)
    • mono genitoriale privo di reddito o in situazione tale da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;
  • nuclei familiari in capo al cui titolare – a causa degli effetti economici prodotti dall’emergenza covid-19 – si sia verificata una situazione di assenza/contrazione/perdita del reddito familiare complessivo e, precisamente:
    • perdita del lavoro per licenziamento, a seguito di sospensione /chiusura attività e non ammissione ad indennità di disoccupazione/cassa integrazione/contributo partite IVA;
    • chiusura o sospensione dell’esercizio commerciale o altra attività di proprietà, senza ammissione a contributo partite IVA;
    • mancata riconferma di lavoro stagionale e assenza di indennità di disoccupazione/cassa integrazione;
    • mancato pagamento dello stipendio di marzo ed aprile e maggio per difficoltà di liquidità delle aziende, contemplate tra quelle chiuse/sospese a causa delle misure di emergenza.

Deve trattarsi, in ogni caso di cui nuclei familiari il cui reddito complessivo mensile (con priorità per quello più basso) – riferito ai mesi di marzo, aprile e maggio uu.ss. – non sia superiore a:

  • €. 400,00 in caso di nucleo familiare composto da una sola persona,
  • €. 500,00 in caso di nucleo familiare composto da 2 persone;
  • €. 600,00 in caso di nucleo familiare composto da 3 persone;
  • €. 800,00 in caso di nucleo familiare composto da 4 o più persone.

nuclei familiari che, eventualmente, dovessero trovarsi in situazioni di emergenza economica ulteriori rispetto a quelle sopra contemplate, determinate da altre cause ovvero da condizioni particolari: possono presentare istanza, a valere sul presente avviso, corredandola di opportune, circostanziate e dettagliate motivazioni. La valutazione, circa l’ammissione o il rigetto, sarà effettuata in corso di istruttoria;

L’istruttoria delle istanze e l’intero procedimento, compete al Responsabile dell’Area Sociale che – in collaborazione con l’Assistente sociale incaricata dal A.T.S. – riceverà le istanze ed individuerà la platea dei beneficiari.

LINK CON IL TESTO INTEGRALE: http://www.comune.jelsi.cb.it/wp/index.php/2020/06/04/avviso-pubblico-emergenza-covid-19-ammissione-alla-misura-straordinaria-regionale-di-sostegno-al-pagamento-delle-utenze-e-o-del-canone-di-locazione-dellabitazione-di-residenza/