“La volpe che amava le piccole cosa”, Nicola Pesce a Macchiagodena

16

nicola pesce scrittore

Venerdì 20 gennaio alla biblioteca Comunale presentazione del libro-metafora tenero e ironico sulla condizione umana

MACCHIAGODENA – Libri, arte, teatro, cinema, convegni, concorsi letterari: quest’anno si parte subito, a gennaio, con la stagione della Cultura a Macchiagodena. Tanti eventi nei prossimi mesi e tutti sempre all’interno dell’esclusivo progetto del Comune di Macchiagodena denominato “Genius Loci. Portami un libro e ti regalo l’anima”. Il primo appuntamento, nel cuore dell’inverno molisano, è previsto per venerdì 20 gennaio 2023, alle ore 18,30, nella Biblioteca Comunale del paese in provincia di Isernia, con il libro di Nicola Pesce. Attraverso La volpe che amava le piccole cose (Mondadori), scritto da Nicola Pesce, una serata per grandi e piccini che spinge a riflettere sulla condizione umana e la continua ricerca del senso delle cose e della vita. L’evento, con l’introduzione e i saluti del sindaco di Macchiagodena, Felice Ciccone, è moderato dal giornalista Paolo Scarabeo, direttore del giornale online QuintaPagina.

La volpe che amava le piccole cose (Mondadori, 2022, pagine 256, euro 16,90).

«Era la stessa cosa che le accadeva quando leggeva i libri nella sua tana. Una parola scritta trecento anni prima era stata scritta proprio per lei, era uno spillo che trapassava il tempo e le entrava nel cuore.» Come trovare la felicità? Che cosa vuol dire essere se stessi? Le risposte prova a trovarle la volpe Aliosha con il misterioso personaggio Ka e gli altri animali del bosco siberiano. Una metafora tenera e ironica sulla condizione umana e la continua ricerca del senso delle cose e della vita. Il libro giunge dopo il successo de La volpe che amava i libri: un romanzo che ha conquistato grandi e piccini e che, a distanza di quasi due anni dalla pubblicazione, resta in testa alle classifiche di vendita.

Nicola Pesce

Nato a Salerno, all’età di sedici anni Nicola Pesce aveva già scritto oltre 10 romanzi e 100 racconti. Ancora minorenne ha fondato Edizioni NPE, oggi una delle prime venti case editrici di fumetto in Italia, diventando uno dei più giovani editori distribuiti sul territorio nazionale. Piccolo imprenditore seriale, si alterna tra l’editoria ed altre società che ha fondato o che gestisce, ritagliandosi spazio per leggere una infinità di libri classici, scrivere i suoi romanzi (che fino al 2019 non aveva mai voluto pubblicare) e viaggiare armato di portatile, penna e agendina. Sui suoi social – seguiti da migliaia di lettori e appassionati – e attraverso frequenti iniziative, promuove gentilezza e amore per la cultura.

Le giornate dedicate alla cultura, e ai libri in particolare, vedono l’Amministrazione comunale locale lavorare in sintonia con il network Borghi della lettura e la Pro Loco di Macchiagodena.