Lidia Luberto presenta “Miriam Mafai” il 22 maggio a Macchiagodena

33

libro lidia luberto 22 maggio 2021

MACCHIAGODENA – Sabato 22 maggio 2021, alle ore 16,30, il terzo appuntamento della manifestazione Un Mese di Libri – Macchiagodena 2021 è con Lidia Luberto, giornalista e scrittrice. L’autrice presenterà nel paese isernino il suo libro Miriam Mafai (Pacini Fazzi Editore), con Sara Scalia, giornalista e figlia di Miriam Mafai, e con Giovanni Mancinone, giornalista e vicepresidente dell’Assostampa Molise.

Miriam Mafai (Pacini Fazzi Editore, 2017, pagine 84, Collana: ITALIANE)

Miriam Mafai (Firenze, 2 febbraio 1926 – Roma, 9 aprile 2012), aderì al partito comunista italiano nel 1943, partecipando alla Resistenza. Cronista parlamentare dell’Unità, ha poi diretto il settimanale Noi donne. Collaboratrice di Paese Sera e della Repubblica, è stata presidente della Federazione nazionale della stampa italiana.

La Miriam che conosco raccontava la vita con attenzione e sicurezza. Aveva preservato lo sguardo sull’ambiente e sulla società che la circondava di chi ha attraversato tutti i grandi eventi del ’900: l’orrore della guerra, le persecuzioni razziali, la Resistenza, la nascita della Repubblica, l’attenzione agli altri, l’avversione per le ingiustizie, il comunismo, il femminismo, ed ha la consapevolezza della fragilità della democrazia e dei rischi che può correre. Di questa “vita” Miriam è stata protagonista, ci ha raccontato “come eravamo” noi, le donne ed il nostro paese, sul filo di una narrazione emozionante, sempre partecipe. (dalla Prefazione di Irene Giacobbe).

Lidia Luberto

Lidia Luberto è nata a Carinola, vive a Caserta. Docente di Lettere, come giornalista ha collaborato con riviste, emittenti locali e periodici; ha firmato per i quotidiani «Il Giornale di Napoli», «Roma», «Il Corriere del Mezzogiorno», edizione regionale del «Corriere della Sera», per i quali si è occupata di temi di carattere sociale e culturale, di problemi legati alla tutela dei beni artistici e architettonici, nonché di questioni relative alla condizione femminile. Attualmente collabora con il quotidiano «Il Mattino». È co-fondatrice e animatrice del Premio giornalistico nazionale “Matilde Serao”. Questo è il suo secondo libro; il primo, di narrativa, è La casa delle bifore.

UN MESE DI LIBRI

La manifestazione culturale dedicata al libro e alla lettura ha preso il via sabato 8 maggio e avrà il suo culmine il 29 maggio 2021. Nelle quattro giornate del mese in corso, si tiene a Macchiagodena, comune in provincia di Isernia, questa prima edizione di Un Mese di Libri, voluta dall’Amministrazione comunale locale, guidata dal sindaco Felice Ciccone, realizzata in collaborazione con il network Borghi della lettura, presieduto da Roberto Colella, e promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune molisano, del quale è responsabile Luciana Ruscitto. Dopo Lidia Luberto, è atteso l’ex ministro Massimo Bray, altro protagonista dei sabati primaverili.

GLI ALTRI EVENTI PREVISTI ALL’INTERNO DI UN MESE DI LIBRI

L’ex ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo del Governo italiano, Massimo Bray, attualmente direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Treccani, sabato 29, alle ore 17,30 sarà a Macchiagodena col suo Alla voce cultura. Diario sospeso della mia esperienza di Ministro (Manni Editore). Giovanni Cerchia, ordinario di Storia Contemporanea all’Università degli Studi del Molise parlerà del libro con l’autore; coordinerà Valentina Ciarlante, giornalista di Teleregione Molise.

Tra gli appuntamenti in Un Mese di Libri, che si terranno tutti in Piazza Ottavio De Salvio e nella Biblioteca Comunale, il 29 maggio, si svolgerà anche la cerimonia per il Conferimento del Premio Nazionale “Genius Loci”, con i riconoscimenti ai vincitori del concorso letterario per poeti e scrittori ideato dal Comune di Macchiagodena.