“Mafie e gioco”, si parla del tema della ludopatia al Majorana di Termoli

27

progetto giocare senza rischiTERMOLI – Il tema della ludopatia approda a scuola, domani mattina, martedì 27 settembre. La collaborazione nata tra le associazioni Aps Konsumer Italia Molise, Casa dei Diritti e InFormare porta a stretto contatto il fenomeno con la realtà studentesca dell’istituto “Ettore Majorana” di Termoli.

“Mafie e gioco”, il titolo della manifestazione in cui si presenta il progetto “Giocare senza rischi”, finanziato dagli Accordi di programma 2019 e 2020 sottoscritti tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Regione Molise.

Dalle 9.30 previsti i saluti della dirigente scolastica Maria Maddalena Chimisso e dell’avvocato Laura Venittelli, presidente della Casa dei Diritti.

Intervengono don Armando Zappolini, presidente del coordinamento nazionale Comunità di accoglienza (Cnca) e portavoce nazionale della campagna contro il gioco d’azzardo “Mettiamoci in gioco”: mafie e gioco; Tito Livio Mongelli, presidente del Consorzio Lavoro e Ambiente: come prevenire; Fabrizio Premuti, presidente nazionale dell’associazione Konsumer Italia: il numero verde 800 601 501.

Modera l’evento il giornalista Emanuele Bracone.

Il progetto nasce con l’obiettivo di combattere il problema della ludopatia, anche attraverso la conoscenza del fenomeno, intercettando i giocatori al fine di far emergere quanto si giocano “in termini di patrimonio e risorse finanziarie” gli italiani.