Massimo Gerardo Carrese all’Istituto Comprensivo “M. Brigida” di Termoli

Martedì 14 gennaio il laboratorio fantasiologico con lo studioso Massimo Gerardo Carrese che presenterà alcuni suoi giochi fantasiologici

massimo gerardo carrese fantasiologoTERMOLI – Che cos’è la fantasia? Quali le differenze con l’immaginazione? Come si può dimostrare che la parola “Orso” ha quattro lettere? È possibile costruire una macchinina reale da una pallina da basket (senza rompere la pallina)?

Queste sono alcune domande a cui i bambini dell’Istituto Comprensivo “M. Brigida” di Termoli martedì prossimo, 14 gennaio 2020 proveranno a rispondere in un’attività laboratoriale che terranno insieme a uno studioso d’eccezione, Massimo Gerardo Carrese, professione fantasiologo, un esperto degli aspetti scientifici, umanistici, ludici e artistici della fantasia, dell’immaginazione e della creatività.

Carrese è un saggista, musicista, ideatore del Festival Fantasiologico, e da anni gira l’Italia a parlare di fantasiologia in scuole di ogni ordine e grado, università, librerie, carceri e festival. Martedì prossimo durante l’attività laboratoriale,

Carrese presenterà alcuni suoi giochi fantasiologici, di natura linguistica, matematica e artistica per esplorare, insieme ai bambini, le caratteristiche della fantasia, dell’immaginazione e della creatività “troppo spesso – afferma lo studioso sul suo sito www.fantasiologo.com – ridotte a sinonimi e a momenti di sola ricreazione. C’è invece dell’altro. Tanto altro”.