Meteo Molise: bollino rosso a Campobasso, ecco le previsioni del tempo per i prossimi giorni

40

Caldo termometro

CAMPOBASSO – È un fine settimana di fuoco quello descritto dal bollettino sulle ondate di calore del Ministero della Salute: la massima allerta è prevista questo fine settimana in ben 14 città italiane che passano ad un’allerta di livello 3. Il «bollino rosso» riguarda Campobasso, nonché Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Verona e Viterbo. Ed il problema riguarda anche le infrastrutture.

«Nel momento in cui vennero ideati, i ponti del Belpaese sono stati costruiti benissimo ed anche la manutenzione è stata efficiente ed adeguata. Oggi però le nuove tecnologie consentono di fare di più: il monitoraggio dinamico deve prendere il posto di quello statico» sottolinea Niccolò De Carlo, ceo e co-fondatore di Sensoworks, startup specializzata in monitoraggio infrastrutturale già attiva a livello globale, con uffici anche a Boston e monitoraggi in molti Paesi europei, includendo anche la Francia.

Tornando alle previsioni del tempo, sulla nostra penisola è ancora presente un promontorio di alta pressione di matrice nord africana che determina condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato soprattutto sulle regioni centro-meridionali, con temperature abbondantemente al disopra delle medie stagionali e valori massimi che, nella giornata di ieri, hanno raggiunto i +38°C/+40°C, specie sul settore occidentale della nostra regione, mentre tassi di umidità molto elevati continuano ad essere presenti lungo la fascia costiera e collinare.

A partire dalle prossime ore, come annunciato nei precedenti aggiornamenti, inizieremo ad assistere ad una graduale attenuazione dell’alta pressione che, nel fine settimana, favorirà un graduale rinforzo dei venti di maestrale su Abruzzo, Molise e Puglia, e un aumento dell’instabilità lungo la dorsale appenninica con probabili addensamenti, rovesci e manifestazioni temporalesche nel pomeriggio-sera.

Inoltre, come anticipato nei precedenti aggiornamenti, a partire da lunedì assisteremo ad una progressiva ed ulteriore attenuazione dell’anticiclone africano e, di conseguenza, masse d’aria fresca di origine atlantica raggiungeranno le regioni centro-settentrionali e si spingeranno verso il settore adriatico centro-meridionale tra lunedì sera e mercoledì, determinando un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche con elevata probabilità di temporali di forte intensità che si estenderanno anche verso Marche, Abruzzo, Molise e Puglia entro la giornata di martedì, con conseguente generale e sensibile calo delle temperature su gran parte delle nostre regioni.