Molise in zona arancione, ecco cosa si potrà fare e cosa no

36

CAMPOBASSO – Il ministro Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 19 marzo 2021, ha firmato nuove ordinanze che entreranno in vigore dal 22 marzo 2021. Molise in zona arancione.
Di seguito tutte le specifiche ed indicazioni in merito.
1️⃣ Spostamenti:
la mobilità è limitata all’ambito territorialmente comunale.
✔️ Consentito spostarsi all’interno del proprio Comune tra le 05.00 e le 22.00 senza necessità di motivare gli spostamenti.
✔️ Vietati gli spostamenti fuori dal proprio Comune e dalla propria Regione, salvo motivi di necessità, lavoro e salute che dovranno essere debitamente dichiarati nell’autodichiarazione.
✔️ Chi vive in un paese con una popolazione massima di 5.000 abitanti può spostarsi in altri Comuni compresi in un raggio di 30 km di distanza, fatta eccezione per i capoluoghi di provincia che non possono essere raggiunti.
Le ragioni che giustificano tali spostamenti sono: esigenze lavorative, situazioni di necessità ed urgenza, salute, attività motoria, visita a parenti ed amici e raggiungimento della seconda casa
✔ La visita a parenti ed amici è consentita una volta al giorno. Lo spostamento verso un’altra abitazione privata, può avvenire per un massimo di 2 persone, oltre a quelle conviventi nell’abitazione; fatta eccezione per i nuclei familiari che hanno figli minori di 14 anni oppure persone disabili, non autosufficienti conviventi.
✔️ Consentito il rientro nella propria abitazione, domicilio e residenza.
✔️ Consentito raggiungere la seconda casa anche in un’altra Regione.
✔️ Gli spostamenti fuori dalla Regione sono consentiti solo per motivi di lavoro, urgenza, salute e per raggiungere le seconde case
✔️ Consentito fare la spesa in altri Comuni contigui al proprio, laddove il proprio territorio sia sprovvisto di punti vendita o le proprie esigenze non possono essere soddisfatte sia a livello di disponibilità che di convenienza economica.
2️⃣ Attività motoria e sportiva:
✔️Consentite le passeggiate e l’attività sportiva individuale all’aperto nel rispetto delle distanze di sicurezza e degli ausili di protezione delle vie respiratorie laddove la condizione di individualità non possa essere garantita.
3️⃣ Attività commerciali:
✔️Negozi, parrucchieri, barbieri e centri estetici aperti.
4️⃣ Attività dei servizi di ristorazione:
✔️ ristoranti, pizzerie, bar, pasticcerie aperti solo con asporto e domicilio.
Non è consentita la consumazione sul posto, né all’interno e né nelle adiacenze delle attività.
Solo per le attività identificate dal codice ATECO 56.3 (bar ed altri esercizi similari senza cucina) e 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) l’asporto é limitatamente consentito fino alle 18.00.
Le restanti tipologie di attività possono svolgere servizio di asporto e domicilio fino alle 22.00
5️⃣ Attività commerciali al dettaglio e centri commerciali:
✔️ nelle giornate festive e prefestive chiusi gli esercizi commerciali all’interno di mercati e centri commerciali.
Fanno eccezione, e restano invece aperti: farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli, florovivaistici, librerie, edicole e tabacchi.
⚠️Nelle giornate del 03, 04, 05 Aprile 2021 verranno applicate in tutta Italia, ad esclusione delle zone bianche, le restrizioni previste per la zona rossa.